Live Sicilia

L'annuncio del portavoce M5S

Cancelleri: "All'Ars da soli,
nessuna alleanza"


Il candidato del Movimento Cinque Stelle, sul suo profilo Facebook, ringrazia Beppe Grillo e avverte il futuro presidente della Regione: "Noi come le zitelle acide, non andremo con nessuno e ci batteremo per l'abbattimento dei costi della politica".

VOTA
5/5
18 voti

beppe grillo, cinque stelle, giancarlo cancelleri, m5s, movimento cinque stelle, Politica

Giancarlo Cancelleri



PALERMO- Giancarlo Cancelleri, candidato del Movimento Cinque Stelle, ieri sera, ha scritto su Facebook: "Caro Beppe, che tu ci creda o no, questa sera il mio pensiero va a te. Per due settimane hai dato l'anima per questa terra, come se il Siciliano fossi tu e non noi. Hai attraversato lo Stretto, hai perso la voce e nonostante tutto hai continuato a fare 3 o 4 comizi al giorno, non hai mai dato segni di stanchezza e hai dato fondo a tutte le tue energie. Anche questa notte, per colpa nostra, farai le ore piccole, e forse anche tu come tutti noi, non riuscirai a chiudere occhio. Qualunque sia il risultato, io voglio condividere la foto del tuo arrivo in Sicilia, sembra passato un secolo, eppure sono solo 15 giorni, giusto il tempo per fare la rivoluzione in una terra che aveva ormai perso ogni speranza. Comunque vada, abbiamo già vinto! Grazie Beppe, i tuoi ragazzi Siciliani".

"Se dovessi essere eletto - annuncia all'Ansa, Cancelleri - il primo provvedimento sarà quello di mettere in regola i conti della Regione"- "La legge elettorale, purtroppo, ci assegna una maggioranza risicata e insufficiente - aggiunge - ma non faremo alleanze con nessuno; tradiremmo il nostro elettorato". "Ci misureremo in aula, di volta in volta, sugli argomenti portati all'esame dell'Assemblea". E quando i cronisti gli fanno notare che c'é il rischio della paralisi, Cancelleri replica senza tentennamenti: "torneremo alle urne rimettendoci alla volontà degli elettori".

Aggiornamento 13:23

Con il passare delle ore e man mano che giungono altri risultati dello scrutinio, si affievolisce l'entusiasmo dei grillini che davano in testa il loro candidato alla presidenza della Regione, Giancarlo Cancelleri. Resta in piedi, invece, la consapevolezza di quella
che definiscono comunque "una affermazione elettorale indiscutibile, che va al di là di ogni aspettativa". Per Cancelleri "da oggi, niente sarà più come prima nella politica siciliana".

Aggiornamento 15:10

Cancelleri comunque esulta per il buon risultato del Movimento 5 Stelle: "Entriamo all'Assemblea regionale dalla porta principale, da protagonisti, e ora comincia la parte più difficile". Il nuovo presidente della Regione, in ogni caso, non potrà contare su un'alleanza con i seguaci di Grillo: il Movimento 5 Stelle "non farà alleanze con gli altri partiti all'Assemblea regionale siciliana", annuncia Cancelleri sottolineando che i deputati del M5S saranno "come le zitelle acide, non andiamo con nessuno" e voteranno "gli atti che riterremo utili alla Sicilia e ai siciliani". Cancelleri annuncia anche che il loro gruppo parlamentare creerà delle "commissioni parallele a quelle dell'assemblea" che lavoreranno confrontandosi con la società reale, provincia per provincia, per poi portare progetti e idee all'esame dell'aula. Il candidato governatore del M5S esprime comunque "amarezza per la bassa affluenza alle urne". "Un siciliano su due, purtroppo, non crede nella politica - osserva - dispiace constatare che le decisioni assunte dal futuro parlamento regionale non rispecchieranno più la volontà della maggioranza dei siciliani ma solo di una parte minoritaria".

Aggiornamento 16:28

Cancelleri in questo momento risulta eletto come deputato dell'Ars in tutti e tre i collegi dove è candidato: Palermo, Catania e Caltanissetta. I primi dei non eletti nelle liste provinciali del suo movimento attendono di sapere per quale delle tre circoscrizioni opterà. A una domanda dei cronisti, in merito a questa scelta, Cancelleri ha detto che "la decisione scaturirà da una assemblea, perché sia una posizione condivisa dall'intero movimento".

Aggiornamento 19:00

"Ora ci batteremo per il taglio ai costi della politica, la riduzione degil stipendi dei parlamentari regionali a 2500 euro al mese e l'abolizione dei privilegi e dei vitalizi, per recuperare soldi e per creare un fondo che vada a finanziare la piccola-media impresa che qui in Sicilia sta morendo". Lo ha detto Giancarlo Cancelleri, candidato alla presidenza della regione per il Movimento 5 Stelle durante lo speciale di TgLa7. Cancelleri, che ha ottenuto un grande successo personale e che porterà all'Ars forse 14 deputati, ha ribadito che "non è disposto a fare alleanze, ma è pronto a votare le buone idee da qualunque forza provengano e si aspetta la stessa maturità dagli altri partiti". Cancelleri ha concluso: "Siamo una forza territoriale che fa dell'attivismo e della buona qualità della politica un cavallo di battaglia".