Live Sicilia

Il ritratto

Cancelleri, l'uomo dell'exploit
Dall'attivismo all'Ars


Il candidato del Movimento 5 Stelle è uno dei grandi protagonisti della campagna elettorale. La passione per la chitarra, il mito di Bob Kennedy e l'incontro con i "grillini", che lo ha portato dritto a Sala d'Ercole

VOTA
3.6/5
11 voti

giancarlo cancelleri, movimento 5 stelle, Politica
CALTANISSETTA-
A Caltanissetta è conosciuto e lo si era visto la sera del 26 ottobre, per la chiusura della campagna elettorale. Giancarlo Cancelleri, l'uomo dell'exploit di questa campagna elettorale, ha incarnato il sogno della rivoluzione in Sicilia. Si è piazzato terzo, non lontano dal 20 per cento dei consensi, battendo un big navigato come Gianfranco Miccichè. E conquistando Palermo, dove è risultato il presidente più votato. Cancelleri E' un geometra di una ditta specializzata nel settore metalmeccanico e ha lavorato per sette anni come magazziniere. Ha 37 anni, sposato ma senza figli e ha un fratello e una sorella anche loro attivisti del Movimento 5 Stelle.

 A Caltanissetta, città nella quale Giovanni Carlo nasce, lo chiamano tutti “Giancarlo”. Oltre suonare la chitarra, l'attività sociale e l'attivismo sono le sue passioni, infatti, in passato ha prestato servizio civile presso l'Arci nissena e per due motivi sottolinea nel suo curriculum: “Perché non credo nell'uso delle armi e non ne condivido l'utilizzo e perché il servizio civile mi dava la possibilità di mettermi al servizio degli altri”. Da lì si inizia, poi l'incontro durante il 1° V-Day con il M5S di Beppe Grillo ed è subito amore. È il momento di agire, quindi Giancarlo con alcuni amici organizzano il V-Day anche a Caltanissetta proponendo una legge di iniziativa popolare per un Parlamento pulito e successivamente raccolgono le firme per chiedere la decurtazione delle indennità dei parlamentari siciliani; poi la lotta per il rincaro delle bollette dell'acqua al comune nisseno. Da quel momento sono nati i Grilli Nisseni e Cancelleri ha un ruolo decisivo e di primo piano tant'è che come Delegato del Movimento siciliano partecipa alla trasmissione Servizio Pubblico di Michele Santoro. Nel 2008 è stato candidato All'Assemblea regionale nella lista “Amici di Beppe Grillo” e nel 2009 al consiglio comunale di Caltanissetta per la lista “Grilli nisseni”. Da lì a poco il M5S della Sicilia ha pensato ed espresso la sua candidatura alla carica di Presidente della Regione. Fa parte anche lui della Scorta Civica, il comitato formato da cittadini nisseni che si propone di supportare i magistrati minacciati dalla mafia e il suo politico di riferimento è Bob Kennedy; Cancelleri ha citato spesso una sua frase durante gli incontri e i comizi: “Se tu non ti interessi alla politica, sarà la politica ad interessarsi di te”.

Lo hanno scelto in 368 mila. Non solo. Il suo nome è stato scritto sulla scheda come deputato regionale da migliaia di elettori, più di diecimila a Palermo, più di cinquemila a Caltanissetta. E adesso, per il geometra Cancelleri comincia una nuova vita da deputato. Alla testa del primo movimento politico di Sicilia.