Live Sicilia

TERMINI IMERESE

Imprenditore taglieggiato denuncia,
arrestati due estorsori


Si tratta di Vittorio Sabatino, residente a Trabia, di 33 anni ed Eugenio Gulizzi, di 30, residente a Pelermo.

VOTA
0/5
0 voti

arresti, estorsori, palermo, termini imerese, Palermo

Due arresti a Termini Imerese



TERMINI IMERESE (PALERMO) -
Erano diventati l'incubo dei commercianti di Termini Imerese, nel palermitano. I negozianti venivano taglieggianti, minacciati, ma si sono fatti coraggio ed hanno trovato la forza di denunciare. In arresto per tentata estorsione in concorso sono finiti Vittorio Sabatino, residente a Trabia, di 33 anni ed Eugenio Gulizzi, di 30, residente a Pelermo. Entrambi sono disoccupati e plupregiudicati: più di un anno fa erano stati arrestati dalla squadra mobile per le richieste di pizzo nella stessa zona, ai danni di un altro imprenditore.

Un secondo filone dell'indagine ha portato i carabinieri nuovamente alla loro individuazione: nello stesso periodo di tempo, infatti, avevano nuovamente minacciato uno dei commercianti della cittadina, chiedendo ventimila euro da consegnare in un luogo e ad un oprario prestabilito. I carabinieri della compagnia di Termini Imerese, attraverso un'attività di appostamento e pedinamenti è risalita nuovamente a Gulizzi e Sabatino, a cui il nuovo provvedimento è stato notificato nel carcere Paglierelli, dove si trovano dall'11 novembre dello scorso anno. Le indagini degli inquirenti proseguono per rintracciare eventuali mandanti o complici che abbiano collaborato con i due malviventi nell'attività estorsiva.