Live Sicilia

IL CASO DI GIROLAMA LOPES

Disabile deceduta "per negligenza"
Pm chiede condanna per 4 sorelle


Il pm Fabiola Furnari ha chiesto ai giudici della Corte d'assise di Palermo la condanna a quattro anni ciascuno per le sorelle di Girolama Lopes, disabile deceduta nel 2005, accusate di abbandono d'incapace aggravato dalla morte.

VOTA
1/5
1 voto

condanna, disabile, lopes, palermo, sorelle, Palermo
PALERMO - Girolama Lopes non pesava nemmeno 30 chili quando è morta, nell'aprile del 2005. Secondo la Procura di Palermo, tra le cause del decesso della donna, affetta da tetraparesi spastica e meningite, c'é l'indifferenza delle quattro sorelle che si occupavano di lei dopo la morte della madre e la negligenza dei medici di base che l'hanno avuta in cura.

Così il pm Fabiola Furnari ha chiesto ai giudici della corte d'assise di Palermo la condanna a quattro anni ciascuno per le sorelle accusate di abbandono di incapace aggravato dalla morte. Per una di loro, tutore della sorella deceduta, accusata anche di truffa, il magistrato ha sollecitato la pena di quattro anni e mezzo. La donna, secondo la ricostruzione degli inquirenti, avrebbe continuato a percepire la pensione d'invalidità della sorella pur essendo decaduta la sua nomina di tutore nel 2003.

In tre anni avrebbe così truffato l'Inps per oltre 20 mila euro. Imputati anche i due medici che seguirono la vittima: per entrambi il pm ha chiesto la condanna a tre anni ciascuno per omicidio colposo. La vicenda è accaduta in un contesto degradato. Le quattro sorelle, dopo la morte della madre nel 1996, hanno iniziato ad occuparsi della disabile a turno, un mese ciascuna. La donna, però, secondo il pm, non sarebbe stata accudita dal punto di vista sanitario e le sorelle, anche quando stava male, non l'avrebbero mai portata dai medici che impartivano le cure per telefono, avendo invece l'obbligo di visitarla a casa. Così la vittima ha iniziato a perdere peso e si sono aggravate anche le difficoltà respiratorie fino alla morte. Il processo è stato rinviato al 10 dicembre per le arringhe dei difensori.