Live Sicilia

LA PREOCCUPAZIONE DEI SINDACATI

Amat, in settimana gli stipendi
Tredicesime ancora in dubbio


L'azienda comunica che fra giovedì e venerdì verranno pagati gli stipendi di novembre. Ma i sindacati sono preoccupati per le tredicesime.

VOTA
1/5
5 voti

amat stipendi, salvatore girgenti, Palermo
PALERMO - Buone notizie sul fronte Amat. L’azienda ha infatti assicurato stamane ai sindacati che, fra govedì e venerdì, verranno pagati gli stipendi di novembre, con una decina di giorni di ritardo. Un annuncio che fa tirare un sospiro di sollievo ai dipendenti, alle prese per l’ennesima volta con i ritardi dei salari, ma che non fa revocare lo stato di agitazione indetto dai sindacati.

“Quella degli stipendi è una buona notizia – dice Salvatore Girgenti della Cisl – ma restiamo preoccupati per la tredicesima di dicembre. La scadenza è ormai alle porte e i soldi non ci sono. L’azienda ci ha detto che stanno lavorando per evitare slittamenti”.

L’Amat, infatti, sebbene abbia formalmente i conti in ordine, aspetta dal Comune ben 140 milioni di euro che un recente accordo fra azienda e piazza Pretoria avrebbe dilazionato per i prossimi anni con tranche da cinque milioni. Una soluzione che permetterà di bloccare il decreto ingiuntivo emanato dall’ex presidente, Mario Bellavista, e che dovrebbe risollevare le sorti di una società che, sebbene non soffra dei problemi di Amia e Gesip, non si può dire che sia proprio in salute.