Live Sicilia

La polemica

Cascio, mega-ufficio e auto blu
Ma lui dice: "Vado in bici"


ars, auto blu, Cascio, presidente, Politica

Al presidente uscente dell'Ars, se rieletto, viene assegnato un ufficio composto da quattro stanze, due dipendenti (di cui uno esterno e di fiducia pagato dall'Assemblea), e un piccolo stanziamento per pagare addetti stampa e componenti della segreteria.

VOTA
1.8/5
48 voti

PALERMO - La stanza, anzi, il mini-appartamento è quello abitato nella scorsa legislatura dal deputato questore Edoardo Leanza. Adesso, entrerà in possesso di Francesco Cascio, il “past president”. Per intenderci, si tratta della figura del presidente dell'Assemblea uscente, rieletto nella legislatura successiva. E Francesco Cascio è tornato all'Ars a pieno titolo, come deputato più votato nelle liste del Pdl. E in questa legislatura, spiega il presidente uscente, quasi certamente non riceverà alcuna carica ulteriore. Scartata l'ipotesi della vicepresidenza (“chi è stato comandante – spiega Cascio – non può tornare a fare il colonnello”) che potrebbe andare a Salvo Pogliese e anche quella della presidenza del gruppo parlamentare, dove al momento sono in corsa Francesco Scoma e Vincenzo Fontana, Cascio interpreterà il ruolo, appunto, di “past president”. Con qualche benefit a corredo.

Oltre all'ufficio che fu di Edoardo Leanza, infatti, composto da quattro stanze, ecco un assistente parlamentare a disposizione di Cascio, e anche un “esterno” scelto dallo stesso deputato e pagato dall'Assemblea regionale. E l'immancabile auto blu (con annesso autista). Un privilegio, questo, del quale però Cascio non godrà, visto che al momento è “sotto tutela delle forze dell'ordine”.

Una prassi, quelle dell'ufficio del “past president”, passata un po' inosservata negli ultimi anni, visto che gli immediati predecessori di Cascio non ne hanno goduto. Questo ruolo, tra l'altro, dà diritto al deputato che lo ricopre anche a un piccolo budget, spendibile per la segreteria o per gli addetti stampa. La cifra, decisa in sede di Consiglio di presidenza, si aggirerebbe intorno ai cinquemila euro mensili. Intanto, Cascio in queste ore sta già prendendo possesso delle stanze. Il decreto di assegnazione della stanza sarebbe stato firmato dal compagno di partito Santi Formica, il “past vicepresident”.

Cascio: "In bici come i grillini"
"Rinuncerò all'auto blu e magari vado in bici come i grillini, perché no". Così Francesco Cascio (Pdl) ai cronisti, nella sala stampa di Palazzo dei Normanni, a proposito dei benefit che gli spettanno in qualità di presidente uscente dell'Ars, riconfermato deputato alle recenti regionali. A Cascio, 'past president', spetta un ufficio con due stanze, l'auto blu con tanto di autista, due assistenti e un piccolo budget.