Live Sicilia

Le decisioni del Gup Morosini

Stato-mafia, il processo a Palermo


Resta a Palermo l'udienza preliminare del procedimento sulla presunta trattativa fra Stato e mafia. Lo ha deciso il gup Piergiorgio Morosini.

VOTA
0/5
0 voti

morosini, palermo, stato-mafia, udienza, Cronaca
Il gup Piergiorgio Morosini
PALERMO- Resta a Palermo l'udienza preliminare del procedimento sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. Il gup Piergiorgio Morosini, ha rigettato le eccezioni di incompetenza territoriale sollevate dai difensori di alcuni dei 12 imputati, accusati, a vario titolo, di violenza o minaccia a corpo politico dello Stato. Il magistrato sta ora decidendo sull'istanza di trasferimento al Tribunale dei ministri fatta dagli ex ministri Nicola Mancino e Calogero Mannino.

Dopo avere respinto le eccezioni di incompetenza territoriale sollevate dai legali di alcuni dei 12 imputati, il Gup Piergiorgio Morosini ha rigettato anche la richiesta fatta dagli ex ministri Nicola Mancino e Calogero Mannino di inviare gli atti del procedimento sulla trattativa Stato-Mafia al tribunale dei ministri. Il processo, dunque, prosegue a Palermo. Mancino è accusato di falsa testimonianza, Mannino, insieme a diversi boss, al senatore Marcello Dell'Utri, e ad alcuni ex ufficiali del Ros di violenza o minaccia a corpo politico dello Stato.