Live Sicilia

L'ASSEMBLEA DEI SOCI

Gesap, c'è l'aumento di capitale
Riggio: "Continuiamo a vigilare"


La società che gestisce l'aereoporto ha predisposto all'unanimità l'aumento di capitale di 30 milioni di euro. Positivo il commento del commissario straordinario dell'Enac, Vito Riggio: “Colmate le nostre preoccupazioni. Ora aspettiamo di capire la tempistica”.

VOTA
0/5
0 voti

avanti, bilancio, gesap, lapiana, palermo, riggio, vito riggio, Palermo
Vito Riggio
PALERMO – La Gesap, società che gestisce lo scalo dell'aeroporto Falcone e Borsellino di Punta Raisi, ha deliberato l'aumento di capitale di 30 milioni di euro. A deciderlo l'assemblea dei soci tenutasi oggi, in cui sono state confermate all'unanimità le intenzioni già espresse nell'ultima riunione. L'aumento di capitale verrà eseguito tra il febbraio 2013 ed il giugno 2014.

Alla presenza della Provincia regionale di Palermo, del Comune di Palermo, della Camera di commercio di Palermo e di Confindustria Palermo, il Consiglio di amministrazione ha ribadito la necessità di anticipare la ricapitalizzazione della società di gestione dell’aeroporto, in modo da sostenere l’impegnativo piano quadriennale degli investimenti in corso, tenuto conto del grave ritardo accumulato dall’iter procedurale di approvazione ministeriale del Contratto di programma dell’aeroporto di Palermo. Ci sono infatti voluti ben 26 mesi per rendere effettiva la nuova misura dei diritti aeroportuali approvata dal Consiglio di amministrazione di Enac già il 6 luglio del 2010, ed entrata in vigore solo il 20 settembre 2012.

Queste le parole di Giovanni Avanti, presidente della Provincia: “Intendiamo garantire il sostegno alla Gesap, per consentire alla società nuove possibilità di investimenti. Il potenziamento dello scalo e delle infrastrutture aeroportuali rappresenta una scelta strategica per la crescita”. Ribadisce le intenzioni dell'amministrazione comunale invece il vice-sindaco di Palermo, Cesare Lapiana: “La questione Gesap era per noi una delle grandi priorità da monitorare e l’odierno atto conferma la volontà di questa amministrazione di risolvere il problema”.

“L’aumento del capitale sociale è un passo importante e un impegno mantenuto, - ha commentato il presidente della Camera di commercio di Palermo e vicepresidente di Gesap, Roberto Helg - che dà impulso allo sviluppo dello scalo palermitano in fatto di opere da realizzare”.

Grande soddisfazione da parte dell’amministratore delegato della Gesap, Dario Colombo, che apprezza la decisione assunta dagli azionisti, sottolineando come “si renderà necessario riavviare il dialogo con il nuovo governo regionale per la sottoscrizione dell’accordo di programma quadro a fronte del protocollo del 2009, che assegna a Gesap ben 27,6 milioni di euro a valere sul PON Trasporti 2007-2013 per la ristrutturazione dell’aerostazione”.

A chiedere pubblicamente l'aumento di capitale era stato in estate il commissario straordinario dell'Enac, Vito Riggio, che commenta così la delibera: “Ha ragione la legge che vuole siano ricapitalizzate le società che gestiscono gli aeroporti. La nostra preoccupazione è stata colmata, per cui bene questo primo passo – prosegue – , noi continueremo a vigilare, in attesa di capire con che tempistica arriveranno questi soldi, necessari per l'aerostazione Falcone e Borsellino”.