Live Sicilia

Il trequartista sloveno

Parla Ilicic:
"Siamo fiduciosi"


conca d'oro, ilicic, juventus, palermo, pirlo, vucinic

Dal centro commerciale “Conca d’Oro”  dove si trovava per presenziare ad un evento commerciale, Josip Ilicic risponde alle domande dei cronisti: “Sappiamo che quella bianconera è la squadra più forte d'Italia, ma noi dobbiamo giocare come abbiamo fatto contro l'Inter. Fiduciosi? Sì".

VOTA
0/5
0 voti

Prosegue la preparazione del Palermo in vista della partita di domenica al Barbera contro la Juventus. I rosanero hanno svolto lavoro in palestra ed esercitazioni tecnico-tattiche sul terreno di gioco del "Tenente Onorato". Abel Hernandez e Andrea Mantovani hanno sostenuto terapie specifiche per recuperare dai rispettivi infortuni, lavorando inoltre in palestra. Ormai recuperato Fabrizio Miccoli che continua a svolgere lavoro con il gruppo. Dopo l’allenamento, alcuni giocatori rosanero si sono diretti al centro commerciale “Conca d’Oro”  in occasione di un evento commerciale. A parlare con la stampa il trequartista sloveno Josip Ilicic: “Sappiamo che quella bianconera è la squadra più forte d'Italia, ma noi dobbiamo giocare come abbiamo fatto contro l'Inter. Fiduciosi? Sì, noi giochiamo il nostro calcio e sappiamo che dobbiamo salvarci. Pensiamo alla classifica e ai punti in palio con la Juventus".

"Nella Juve sono forti tutti - continua - in particolare elementi come Pirlo e Vucinic sono tra i più forti giocatori d´Italia. Partita della svolta? Questo lo abbiamo detto pure dopo il Catania, ma dobbiamo pensare a giocare partita dopo partita. Ho visto la Juventus ieri in Champions, è la squadra più forte e l´ha dimostrato anche in Ucraina. Torna il loro mister Conte? È uguale, anche senza di lui hanno fatto bene. Noi dobbiamo essere aggressivi e giocare come squadra e sappiamo che dobbiamo fare almeno un gol per vincere. Il rientro di Miccoli? Troppo importante il suo rientro, è il nostro primo attaccante ed aiuta tutta la squadra. Futuro? Io sto qui a Palermo ancora, poi vediamo. Non so. Obiettivi personali? Voglio giocare bene con la maglia rosanero, ho dato sempre tutto e devo continuare così. Domenica un mio gol alla Juve? Speriamo di sì”.