Live Sicilia

Il capogruppo del Pid Cordaro

"La maggioranza ha fallito
Crocetta non pensi a Lombardo"


Il centrista interviene sull'elezione del presidente dell'Ars Ardizzone: "Indispensabile il nostro voto. Se la difesa di Lombardo dovesse rappresentare la volontà del presidente di rendere omaggio a chi è stato davvero decisivo per la sua elezione, ciò creerebbe ulteriore imbarazzo".

VOTA
3.4/5
22 voti

ardizzone, cordaro, rosario crocetta
Cantiere popolare, il capogruppo Cordaro
PALERMO - "Al netto di assiomi, postulati, filosofia, figure retoriche e favolette, vorremmo in modo rispettoso ma concreto ricordare al presidente Crocetta cosa è accaduto in Assemblea regionale in occasione dell’elezione del presidente dell’Ars: la maggioranza che ha votato Crocetta è venuta meno e per eleggere l’onorevole Ardizzone, senza negozio e in maniera trasparente, è stato indispensabile il voto delle opposizioni responsabili, Cantiere popolare in primis". Lo ha dichiarato il capogruppo di Cantiere popolare Toto Cordaro. "Invitiamo, pertanto, il presidente Crocetta - ha aggiunto Cordaro - a riflettere bene prima di avventurarsi in esternazioni che potrebbero eccitare un clima già teso, nell’approssimarsi soprattutto di un momento fondamentale per la Sicilia, come la discussione in Aula del bilancio regionale. Se poi la difesa di Lombardo dovesse rappresentare la volontà del presidente Crocetta di rendere omaggio a chi è stato davvero decisivo per la sua elezione, ciò creerebbe ulteriore imbarazzo, dovendosi certificare che Lombardo, dopo il ribaltone parlamentare della scorsa legislatura, avrebbe posto in essere un vero e proprio ribaltone elettorale a favore dell’attuale presidente della Regione.

In ogni caso - conclude Cordaro - il nostro apporto determinante all’elezione di un presidente di garanzia come l’onorevole Ardizzone ci fa essere certi che egli saprà tutelare le prerogative dell’Ars, evitando invasioni di campo ed azioni improprie da parte del governo regionale”.