Live Sicilia

Rischio per l'occupazione

Novamusa, appello di Cisl e Uil:
"Crocetta tuteli i lavoratori"


Dopo l'inchiesta di alcuni giorni fa, i segretari provinciali della Uiltucs e della Fisascat Cisl Trapani, Mario D’Angelo (nella foto) e Daniela Di Girolamo, fanno appello al presidente della Regione.

VOTA
0/5
0 voti

Mario D’Angelo
TRAPANI - “Vorremmo sapere in che modo il neo-governatore siciliano Rosario Crocetta intenda tutelare i lavoratori di “Novamusa” impiegati nei siti storici di Segesta, Selinunte e Baglio Anselmi dopo che ha annunciato che tali lavoratori saranno sostituiti con i precari dell’amministrazione regionale”. Lo affermano i segretari provinciali della Uiltucs di Trapani Mario D’Angelo e della Fisascat Cisl Daniela Di Girolamo.

“Il presidente della Regione non può agire senza prima ascoltare i sindacati – prosegue D’Angelo –, considerato che su tali siti esistono già dei bandi concessi in affidamento ai privati. Senza dubbio la questione dei lavoratori precari in Sicilia è da risolvere, ma questa a nostro parere non è la via giusta. Non si può risolvere il problema del precariato creando disoccupazione, in una provincia già martoriata dalla mancanza di lavoro. Si andrebbero a danneggiare centinaia di lavoratori e le loro rispettive famiglie che attualmente vivono grazie a questo reddito”.