Live Sicilia

L'INIZIATIVA DEL COMUNE DI GANGI

No a indennità e gettoni
per attivare servizio logopedia


comune, gangi, gettoni, indennità, logopedia, palermo, sindaco, Palermo
La giunta comunale di Gangi

Il Comune di Gangi ha rinunciato ad indennità e gettoni di presenza per sostenere il servizio di logopedia per i bambini in difficoltà della scuola primaria. Il sindaco Ferrarello:" Ringrazio la mia giunta in quanto il bilancio comunale non permetteva una spesa del genere".

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Minori trasferimenti ai comuni: sindaco, giunta e consiglio comunale di Gangi rinunciano a indennità e gettoni di presenza e finanziano somme per 15 mila euro che serviranno ad attivare, il servizio di logopedia e quell’igienico sanitario per i bambini in difficoltà della scuola primaria.

La decisione è arrivata sabato scorso quando il sindaco Giuseppe Ferrarello ha convocato la sua giunta, il presidente del consiglio comunale Francesco Migliazzo e i capigruppo di maggioranza, Roberto Domina e dell’opposizione Nunzio Domina chiedendo loro, in un momento di grave crisi e recessione economica, di fare questo sacrificio per tre mesi, da gennaio a marzo, e permettere l’attivazione di due servizi rivolti ai più piccini.

“Tenuto conto che il bilancio comunale, tra tagli statali e regionali, non consente di sostenere i relativi costi per attivare questi servizi – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Ferrarello – ho chiesto alla mia giunta che ha già deliberato positivamente e al consiglio comunale di rinunciare a ogni tipo di indennità, un atto necessario che ci permetterà di chiamare un logopedista, facendo risparmiare un costo non indifferenti alle famiglie, e di attivare il servizio igienico sanitario per quei bambini affetti da disabilità. Già sin dall’insediamento – conclude Ferrarello - avevamo rinunciato agli adeguamenti Istat delle indennità e al rimborso chilometrico per le missioni effettuate fuori dal nostro comune, alla mia giunta e al consiglio comunale va la mia gratitudine e sicuramente quella delle famiglie che potranno usufruire di questo servizio”.