Live Sicilia

Abolito il registro firme

Ars, tagli in busta paga
ai deputati assenti


Oggi si è insediato l'ufficio di presidenza. Venerdì seduta per integrarlo e per formare le commissioni. Martedì prossimo Crocetta in Aula per presentare il programma. Di Giacinto capogruppo della Lista Crocetta

VOTA
5/5
3 voti

ardizzone, ars, Di Giacinto, Politica
Giovanni Ardizzone, presidente dell'Ars
PALERMO- La presidenza dell'Ars ha abolito il registro firme per le presenze dei parlamentari. D'ora in poi i deputati dovranno utilizzare il tesserino elettronico in possesso per le votazioni. Basterà inserirlo negli appositi alloggi dei banchi di sala d'Ercole per registrare la propria presenza. Spiegando le nuove disposizioni, il presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone ha ricordato che "la tessera è personale", saranno gli assistenti parlamentari a vigilare sul corretto utilizzo. "Ai deputati assenti saranno decurtate le somme", ha aggiunto.

Ardizzone ha proceduto all'insediamento dell'ufficio di presidenza. L'Ars è stata riconvocata per venerdì alle 11 con all'ordine del giorno le integrazioni all'ufficio di presidenza con altri tre deputati-segretari che saranno assegnati ai gruppi non ancora rappresentati (Pid, Mpt e Grande Sud) e la composizione delle commissioni parlamentari. I capigruppo devono designare entro domani i membri per ciascuna commissione. Martedì prossimo, il presidente della Regione Rosario Crocetta esporrà in Parlamento il suo programma.

Nel corso dell'ufficio di presidenza, Ardizzone ha comunicato l'intesa con gli Uffici a lavorare affinchè si raggiunga un efficace contenimento della spesa, soprattutto sul fronte dei costi del personale e con particolare rilievo all'incidenza delle indennità di funzione dei dipendenti". Il presidente Ardizzone ha inoltre comunicato la volontà di procedere alla chiusura della sede dell'Ars di Catania, nonché la cessazione di alcune locazioni esterne a palazzo dei Normanni.

Intanto oggi Giovanni Di Giacinto è stato nominato capogruppo della Lista Crocetta all'Ars, vice è Antonio Malafarina. Si completa così il quadro dei capigruppo.

Ardizzone ha insediato le commissioni regolamento, verifica poteri e vigilanza sulla biblioteca. Della commissione regolamento fanno parte: Alice Anselmo (Mt), Cataldo Fiorenza (Pds-Mpa), Giovanni Ioppolo (Lista Musumeci), Bruno Marziano (Pd), Carmela Sudano (Pid), Giampiero Trizzino (M5S), Girolamo Turano (Udc), Vincenzo Vinciullo (Pdl). La commissione verifica poteri è composta da: Francesco Cappello (M5S), Salvino Caputo (Pdl), Michele Cimino (Grande Sud), Carmelo Currenti (lista Musumeci), Giovanni Di Mauro (Pds-Mpa), Marcello Greco (Mt), Antonio Malafarina (lista Crocetta), Raffaele Nicotra (Udc), Filippo Panarello (Pd). Maria Cirone (Pd), Giambattista Coltraro (lista Crocetta) e Valentina Zafarana (M5S) fanno parte della commissione di vigilanza sulla biblioteca.