Live Sicilia

STOP A BERLUSCONI

La Germania avverte:
"No a deriva populista"


berlusconi, germania, merkel, populismo

Sono forti le reazioni delle istituzioni tedesche alle parole di Silvio Berlusconi. "Non è la Germania, o l'unione europea, la causa dei problemi italiani" dice il ministro degli esteri tedesco Guido Westerwelle.

VOTA
0/5
0 voti

BERLINO - "L'Italia è libera di fare le sue scelte, ma io sostengo le riforme del governo Monti", con queste parole la cancelliera tedesca Angela Merkel chiude un incontro con il presidente kirghizo Almazbek Atambayev, commentando lo scenario politico italiano.

La cancelliera ha anche espresso apprezzamento per le riforme di Monti. Sottolineando come grazie a questo governo di tecnici gli investitori internazionali abbiano ripreso ad investire in Italia. Angela Merkel è certa, dopo questi risultati che a suo giudizio l'Italia ha ottenuto, faranno una scelta elettorale che permetterà al paese di  continuare lungo la strada gettata da Monti.

Le parole di Berlusconi sullo spread e le affermazioni sulla Germania, avevano già scatenato la reazione del ministro degli Esteri tedesco Guido Westerwelle."Il governo tedesco non interferirà nella campagna elettorale italiana. Tuttavia - ha sottolineato il ministro  Westerwelle - non accetteremo che si faccia della Germania l'oggetto di una campagna elettorale populista. Né la Germania, né l'Europa sono la causa delle attuali difficoltà che attraversa l'Italia".