Live Sicilia

Ars

Scoma capogruppo del Pdl
Gli ex An pronti al trasloco


Il deputato palermitano guiderà il gruppo, vice Falcone, tesoriere il siracusano Vinciullo. Intanto la componente proveniente da An si prepara alla nascita di un nuovo soggetto politico: ecco come si stanno muovendo i big siciliani


an, caputo, formica, pdl, pogliese, scoma, Politica
PALERMO-
Francesco Scoma è il nuovo capogruppo del Pdl all'Ars. Il deputato palermitano è stato eletto dal gruppo berlusconiano ieri. Vicecapogruppo è stato eletto il catanese Marco Falcone, mentre il nuovo tesoriere è Vincenzo Vinciullo, di Siracusa. Il gruppo del Pdl ha perso due deputati, Santi Formica, "in prestito" alla Lista Musumeci di cui è diventato capogruppo, e Mimmo Fazio, passato al misto e dato in avvicinamento al polo centrista "montiano".

Nei prossimi giorni, se a Roma maturerà la separazione tra ex An ed ex Forza Italia, anche altri deputati come Salvino Caputo potrebbero lasciare il gruppo. Non tutti i deputati provenienti da Alleanza nazionale però sarebbero destinati a confluire nel nuovo soggetto, che probabilmente si chiamerà Centrodestra italiano, e sarà guidato da Maurizio Gasparri e Ignazio La Russa. Stasera a Roma, alle 21, la corrente vicina ai due ex ministri si riunirà per decidere le prossime mosse. Al vertice romano parteciperanno dalla Sicilia Caputo e Falcone. Caputo si dice "favorevolissimo alla creazione del nuovo soggetto". Con lui ci sarà anche Gianpiero Cannella, coordinatore del Pdl palermitano, e il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli. Del gruppo fa parte anche Vinciullo.

Quanto agli altri deputati regionali di provenienza aennina non è ancora chiaro quale percorso sceglieranno i rispettivi leader nazionali. Altero Matteoli, per esempio, potrebbe restare nel Pdl. E con lui i suoi seguaci siciliani, Domenico Nania, Basilio Catanoso, Salvo Pogliese, Giorgio Assenza e Santi Formica. Incerto anche il futuro di Gianni Alemanno, (anche lui oggi a Roma riunisce i suoi), che in Sicilia va forte nel giovanile del partito con Mauro La Mantia e Carolina Varchi, e di Giorgia Meloni, che nell'Isola ha un ottimo rapporto con Pogliese. "C'è tata confusione, le prossime ore saranno decisive", dice un deputato regionale. E non è detto che gli ex An formino da subito un partito. Si potrebbe partire, visti i tempi ristretti, da una lista elettorale. Una scelta che consentirebbe all'Ars di mantenere un gruppo unico con il Pdl, senza scombussolare troppo la situazione.