Live Sicilia

Il deputato pd all'ars

Centri infantili, Ferrandelli:
"Urge un nuovo bando"


Così Fabrizio Ferrandelli sulla gestione dei centri per l'infanzia cittadini: Non possiamo permettere la chiusura di circa 20 centri. Urge un intervento immediato da parte dell’assessorato alle Attività sociali del Comune".

VOTA
5/5
6 voti

centri aggregativi, ferrandelli, palermo, Palermo
Fabrizio Ferrandelli
PALERMO -
“Non possiamo permettere, in una città come Palermo, la chiusura di circa 20 centri aggregativi per l'infanzia. Urge un intervento immediato da parte dell’assessorato alle Attività sociali del Comune di Palermo per scongiurare l’interruzione di un servizio essenziale per centinaia di famiglie”. Queste le dichiarazioni di Fabrizio Ferrandelli, deputato PD all’Ars.

“Il 31 dicembre scadrà infatti la quarta proroga per i centri aggregativi per l’infanzia – continua Ferrandelli – e questo comporterà notevoli disagi ai bambini e ai genitori che non potranno dunque contare sull'assistenza degli operatori. Sicuramente la gestione fallimentare della precedente Amministrazione – precisa - non ha consentito una adeguata pianificazione che avrebbe permesso alle associazioni di settore di mantenere la continuità dei servizi. Per questo, con una nota inviata a Sindaco e assessore, ho chiesto adesso alla nuova amministrazione l’indizione di un nuovo bando entro il 31 dicembre prossimo e la proroga dei servizi per i tre mesi necessari all'espletamento del nuovo bando".

“Spero che l'Amministrazione mostrerà la sensibilità necessaria per garantire il servizio e tutelare anche il lavoro degli operatori – conclude Ferrandelli - e spero che farà tutto il possibile affinché vengano tutelate tutte quelle realtà che negli anni hanno svolto con eccellenza i propri compiti divenendo di fatto punto di riferimento dei territori nei quali da anni prestano servizio”.