Live Sicilia

Sanità

Asp Catania, gara centralizzata
per l'acquisto di farmaci


Raggiunto un risparmio di 43 milioni di euro. L'Assessore Borsellino (nella foto): "Partnership vantaggiosa tra pubblico e privato per la costruzione del sistema-salute e il contenimento della spesa".

VOTA
5/5
1 voto

asp catania, lucia borsellino, sanità
Lucia Borsellino
PALERMO - "Questa procedura ha dato prova che una partnership tra pubblico e privato per la costruzione del sistema-salute è vantaggiosa per il contenimento della spesa e l'innalzamento qualitativo dei servizi ai cittadini". L'ha detto l'assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino a conclusione della riunione che si è svolta oggi nel corso della quale sono stati firmati i contratti di fornitura dei farmaci acquistati con gara centralizzata. All'incontro era presente, tra gli altri, Gaetano Sirna, Commissario straordinario dell'Asp di Catania.

"Il modello virtuoso è quello che ha visto aggregare la domanda per conseguire economie di scala - ha precisato Sirna - attraverso due strumenti: una procedura negoziata diretta per i prodotti esclusivi o coperti da brevetto e la gara Consip per i farmaci generici (dove l'Asp Catania è capofila) che viene espletata attraverso la piattaforma della società del ministero dell'Economia per gli acquisti in rete. Su un fatturato triennale totale di circa 889 milioni per i farmaci esclusivi, abbiamo già ottenuto un risparmio reale del 5%, pari a 43 milioni".

Per Sirna "in linea con quanto dettato dall'assessorato regionale e in accordo con Farmindustria abbiamo perseguito importanti obiettivi: tagliare gli sprechi e ricondurre la sanità al servizio degli utenti. In questo contesto, inoltre, é stato superato il vecchio rapporto tra cliente e fornitore, attraverso una partnership con reciproca assunzione di responsabilità per la sostenibilità del sistema".

L'Asp etnea ha ricevuto la delega dai direttori generali delle 19 aziende sanitarie regionali e ha trattato con tutti i responsabili delle case farmaceutiche sui prezzi delle singole molecole. "Per quanto riguarda la prima tranche, relativa ai fornitori unici - spiega Franco Astorina, responsabile della procedura e vicepresidente Fare (Federazione Associazioni regionali degli Economi e Provveditori della Sanità) - è stato già espletato il 100% delle procedure; per quanto concerne i farmaci generici la gara si concluderà a gennaio e verrà corredata da un nuovo modus operandi relativo ai pagamenti: un impegno a saldare in 120 giorni a fronte di un ulteriore ribasso".