Live Sicilia

Il blitz del Belice

Droga, dal set alle accuse
Coinvolto l'attore Casisa


droga, francesco casisa, inchiesta, valle del belice, Cronaca
Francesco Casisa

Francesco Casisa, attore palermitano, è coinvolto nella storia del traffico di droga della Valle del Belice.

VOTA
1/5
1 voto

TRAPANI- C'é anche l' attore palermitano Francesco Casisa, 25 anni, fra gli indagati, colpiti da ordine di custodia cautelare nell'inchiesta su un giro di droga nel Belice. E' l'unico latitante dell'operazione denominata "Bronx 2", prosecuzione di un'altra indagine su una rete di spaccio tra i comuni di Castelvetrano, Partanna, Salemi e Santa Ninfa nel trapanese. Il giovane si troverebbe a Parigi dove vive con una cineasta. Casisa era già stato arrestato nel 2008 e poi condannato per reati di droga ed era stato arrestato anche per rapina.

L'attore abitava allo Zen di Palermo faceva il posteggiatore abusivo ed era stato lanciato dal regista Emanuele Crialese con il film "Respiro". Ha partecipato anche ai film 'Il fantasma di Corleone', documentario sulla vita del boss Bernardo Provenzano, (arrestato qualche settimana dopo l'uscita del film), alla fiction tv 'Paolo Borsellino', al 'Capo dei capi', fiction tv sulla vita di Totò Riina, alla 'La siciliana ribelle', pellicola dedicata alla vita di Rita Atria, la ragazza che collaborava con il giudice Borsellino e che si suicidò dopo la strage di via D'Amelio. L'ultimo film interpretato è Amaro amore di Francesco Henderson Pepe presentato a giugno al festival di Taormina.