Live Sicilia

l'analisi di lo monaco

L'ad tra arbitri e mercato
"Arriveranno giocatori pronti"


Il dirigente in conferenza stampa è ancora risentito per la partita di sabato, "È stato un errore talmente grossolano - continua - che non vale la pena di commentare" e sul mercato, dopo le conferme su Aronica e smentisce l'arrivo di giocatori dal Sudamerica, spostando l'attenzione su calciatori con maggior esperienza nel nostro campionato.

VOTA
2.1/5
7 voti

arbitri, aronica, lo monaco, mercato, palermo
E' ancora arrabbiato, amareggiato, deluso per non aver portato a casa tre punti che sarebbero stati fondamentali.
Pietro Lo Monaco ripensa alla gara di Udine e i gol sbagliati dal Palermo rappresentano quasi delle pugnalate. L'ad rosanero, oggi in sala stampa, punta il dito anche contro l'arbitro Peruzzo che non ha concesso un rigore netto ai rosa per atterramento di Ilicic: "E' stata una macroscopica sbandata degli arbitri, è chiaro che il Palermo in vantaggio con un rigore a favore avrebbe potuto raddoppiare".

"È stato un errore talmente grossolano - continua - che non vale la pena di commentare, la linea della società è chiara. Se tre arbitri non hanno visto nulla, però, c'è da riflettere. Nel secondo tempo potevamo chiuderla, è soltanto colpa nostra se non l'abbiamo fatto". Per Lo Monaco è un problema di mentalità, di concentrazione: "Eravamo in vantaggio col Milan ed è finita 2-2. Con Torino, Siena e Inter ce la siamo giocata, senza contare Atalanta e Pescara. Potevamo avere 4-5 punti in più, ma questi discorsi hanno poca importanza. Siamo lì a lottare, ne siamo consapevoli. A differenza di altre squadre esprimiamo un buon calcio, migliorando l'organico le cose andranno per il meglio. Bisogna essere coscienti di cosa significa lottare per la salvezza e tutti se ne devono rendere conto, compreso il pubblico". Questione appunto di mentalità, non di personalità: "Il Palermo ha un suo gioco, non mi sembra il caso di discutere sulla personalità - ha dichiarato in sala stampa - semplicemente non siamo riusciti a chiudere il match, abbiamo avuto le occasioni giuste come mai prima d'ora fuori casa. Noi vogliamo guardare il bicchiere mezzo pieno, abbiamo comunque fatto una buona prestazione".

Si entra in tema mercato, e Lo Monaco annuncia Aronica: "Con Aronica abbiamo raggiunto l'intesa. E' un giocatore del Napoli e nei prossimi giorni dovremmo formalizzare l'accordo, non dovrebbero esserci problemi. Rios è un giocatore del Palermo, ha una grandissima esperienza e una certa età ed avrà delle offerte che valuteremo". A gennaio arriveranno giocatori già pronti, non Sudamericani: "Le linee programmatiche non si fanno a gennaio. I giocatori sanno che le cose possono andare bene o male e che nel mercato spesso cambiano squadra. Chi ha giocato meno forse avrà avuto qualche problema di ambientamento. Si fanno delle scelte in accordo col tecnico e 5-6 calciatori ci lasceranno. Noi lavoreremo per colmare il vuoto, Immobile è uno di quei giocatori che potrebbe servirci al proposito. Abbiamo degli agganci che possono rallentare o velocizzare la trattativa".