Live Sicilia

quinta circoscrizione, mozione di li muli

"Mancano ancora i bandi
A rischio 20 centri per bambini"


Il consigliere della Quinta circoscrizione, Maurizio Li Muli, lancia l'allarme: "Mancano i bandi e forse i fondi per 20 centri e di questi ben cinque con oltre 300 bambini realizzano la loro attività nell’ambito del quartiere".

VOTA
5/5
1 voto

li muli
PALERMO - “Nonostante la disponibilità finanziaria di quasi 5 milioni di euro e nonostante il Piano Infanzia sia stato presentato il 15 ottobre di quest’anno – dice il consiglieri del Pd della Quinta circoscrizione, Maurizio Li Muli - ad oggi non sono ancora stati emessi i bandi per finanziare la prossima annualità per l’anno 2014. Questi soldi che potrebbero essere anche gli ultimi stante che ad oggi non si conosce se lo Stato centrale intenderà rifinanziare o meno queste misure, hanno garantito a Palermo circa 20 Centri e di questi ben cinque con oltre 300 bambini realizzano la loro attività nell’ambito della V Circoscrizione, tra questi anche un centro con specificità per minori immigrati. Non possiamo permetterne la chiusura. Urge un intervento immediato da parte dell’assessorato alle Attività sociali del Comune".

“Anche se manca la copertura di cassa, insomma mancano i fondi, anche se stanziati – continua il consigliere, che è anche presidente della commissione Attività sociali - si deve provvedere lo stesso alla pubblicazione dei bandi, questo consentirebbe di risparmiare almeno 6 mesi di tempo. Se così non verrà fatto, i Centri potranno riprendere le attività non prima di questa estate, causando un danno ai minori che li frequentano ed alle Famiglie. Gia da oggi in tutti i centri centinai di famiglie hanno ricevuto la triste notizia della chiusura e delle difficoltà per il futuro a questo si aggiunga anche la situazione degli operatori che sotto l’albero di natale troveranno una lettera di licenziamento quale regalo. Per questo motivo presenterò al consiglio di circoscrizione una mozione che chieda all’amministrazione l’indizione di un nuovo bando entro il 31 dicembre prossimo e la proroga dei servizi per i tre mesi necessari all'espletamento del nuovo bando".