Live Sicilia

SIENA

Arrestato l'uomo che
versò il vino nelle fogne


arresto, atto vandalico, brunello di montalcino

Arrestato l'uomo accusato di aver versato nelle fogne oltre seicento ettolitri di Brunello di Montalcino. L'uomo, un ex dipendente dell'azienda, avrebbe agito per vendetta nei confronti dell'ex titolare.

VOTA
0/5
0 voti

SIENA - Arrestato un ex dipendente,  dell'azienda vinicola Casa Basse di Montalcino. L'accusa è quella di aver versato nelle fogne seicento ettolitri di Brunello prodotto dall'azienda. In una nota del comando provinciale dei carabinieri si apprende che è stato arrestato l'ex dipendente accusato di sabotaggio con l'esecuzione di misura cautelare disposta dal gip senese Bruno Bellini.

L'uomo arrestato, un romano di 39 anni, già noto alle forze dell'ordine per diversi reati contro il patrimonio. Sempre in una nota, i militari dell'arma dei carabinieri sostengono che l'umo sarebbe stato mosso da rancori nei confronti del proprietario dell'azienda. Sembrerebbe che uno dei motivi che ha spinto l'ex dipendente a buttare nelle fogne il vino sarebbe stata la preferenza del titolare per un altro dipendente nell'assegnazione dell'azienda.Era il 3 dicembre quando veniva scoperto l'atto vandalico che aveva portato alla distruzione dell'intera produzione di Brunello di Montalcino dal 2007 al 2012. . L