Live Sicilia

IL TERZO PIANO ABUSIVO

Palazzina crollata,
sanatoria chiesta nell'86


edilizia privata, palazzina, palermo, sanatoria, via bagolino, Palermo
La palazzina crollata in via Bagolino

La richiesta di sanatoria per la costruzione abusiva del terzo piano della palazzina crollata in via Bagolino fu presentata nel 1986. Le opere sarebbero state eseguite in data precedente al '66 e, quindi, non richiedono il deposito al genio civile dei calcoli sulla staticità.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO – Era stata chiesta nel 1986 la sanatoria per la costruzione del terzo piano della palazzina di via Bagolino, a Palermo, l'edificio crollato lunedì sera che ha lasciato sul terreno quattro morti. Della costruzione del quarto piano, ancora, non ci sono documenti attestanti una richiesta di sanatoria, nonostante le dichiarazioni del sindaco Leoluca Orlando che, invece, ha parlato di un'istanza presentata sulla base di una perizia giurata.

Per quanto riguarda il terzo piano, l'abuso appartiene a quella che la legge definisce "prima fascia", ovvero sarebbero delle opere abusive eseguite prima del 1966 e, in quanto tali, non prevedono l'istruttoria urbanistica né, tanto meno, quella del genio civile che comprende i calcoli di staticità dell'immobile.

La pratica, ferma all'edilizia privata, non è mai stata portata a compimento, probabilmente per mancanza di documentazione integrativa richiesta dall'ufficio del Comune che, in questo settore, dispone di soli cinque addetti.