Live Sicilia

Oggi i funerali

"Città mostra lato umano
Grande solidarietà da tutti"


cantieri navali, crollo, padre turco, palazzina, palermo, Palermo
La veglia nella Chiesa Maria della Consolazione

Presso la Chiesa Santa Maria della Consolazione il parroco del quartiere che comprende via Bagolino, padre Turco, ha celebrato la veglia per le quattro vittime della palazzina crollata due giorni fa: “Tragedia che ha colpito tutti ma nel nostro quartiere sono vivi valori come la compassione e la solidarietà”.

VOTA
5/5
1 voto

PALERMO – Silenzio e commozione. Questo il clima che si respira nella Chiesa Santa Maria della Consolazione nei pressi dei Cantieri Navali. Presente alla veglia per le vittime di via Bagolino c'è gente del quartiere, tanti bambini, per stringersi attorno al dolore delle famiglie. Proprio quest'ultimi si riconoscono tra la numerosa folla per i loro volti scavati dal pianto.

A parlare è il parroco del quartiere, padre Turco, che come nei momenti immediatamente successivi al crollo tiene a sottolineare la grande umanità di chi fa parte della sua comunità e non solo: "È una tragedia che  colpisce indistintamente tutti noi. Ciò che conforta è il fatto che sia partita una grande gara di solidarietà da diverse parti".

"Questa è una zona popolare dove sono ancora vivi i valori della solidarietà e della compassione - prosegue il parroco. Molti hanno pensato ai sopravvissuti donando vestiti e beni di prima necessità pensando giustamente che queste persone hanno abbandonato tutti ciò che possedevano sotto le macerie.  Oggi ho celebrato la messa di Natale ai Cantieri Navali e gli operai, spontanemanete, hanno fatto una colletta per le vittime della tragedia. Anche in questo momento tragico la città riesce a mostrare il suo lato umano".

Padre Turco cita, infine, il Vangelo e, nello specifico, il passo dell'ultima cena in qui Gesù Cristo dice 'Restate qui e vegliate con me': "In questo momento noi qui presenti stiamo facendo la medesima cosa per i nostri quattro fratelli che non ci sono più".