Live Sicilia

Nella zona di via Montepellegrino

Tentato omicidio al mercato
Ferito un imprenditore edile


Angelo Ingrassia, imprenditore palermitano di 54 anni, è stato colpito alla gamba destra da un colpo d'arma da fuoco nelle vicinanze del mercato ortofrutticolo. Sanguinante, si è recato all'ospedale Buccheri La Ferla (nella foto). Sconosciuti i motivi del ferimento. Due anni fa fu vittima di un grave incidente sul lavoro.

VOTA
1/5
4 voti

buccheri la ferla, mercato, ortofrutticolo, palermo
PALERMO -
È giallo sul ferimento di un imprenditore edile palermitano, Angelo Ingrassia, di 54 anni, incensurato, che oggi pomeriggio si è recato autonomamente con la sua auto presso l'ospedale Buccheri La Ferla di via Messina Marine. Sanguinante, ha raccontato ai medici e alla polizia arrivata sul posto che mentre si trovava nei pressi del mercato ortofrutticolo di via Montepellegrino ha sentito un fortissimo bruciore alla gamba destra all'atezza della coscia. Secondo il suo racconto, era da poco uscito da casa, che si trova nella stessa zona.

Si sarebbe quindi recato in ospedale senza riuscire a comprendere i motivi del presunto agguato. La ferita, come i medici del nosocomio hanno accertato, è stata provocata da un colpo d'arma da fuoco. L'imprenditore ha inoltre dichiarato di non aver visto nessuno di sospetto alle sue spalle, quindi non è stato in grado di fornire alcuna spiegazione. Due anni fa Ingrassia fu vittima di un grave incidente sul lavoro, che avvenne nel cantiere di sua proprietà a Ficarazzi: mentre manovrava una gru fu colpito da un pistone in acciaio che si sganciò dai cavi della carrucola.

Quel giorno, era il maggio del 2010, fu soccorso dai presenti e trasportato all’ospedale Civico di Palermo, dove rimase ricoverato a lungo, in gravi condizioni. Le sue condizioni migliorarono e, successivamente, fu dimesso. Sul ferimento di oggi indaga la polizia che sta scavando nella vita dell'uomo per risalire agli autori del gesto. Alla base della vicenda potrebbero esserci motivi economici, ma ogni ipotesi è al momento al vaglio degli inquirenti.