Live Sicilia

LA DECISIONE DEL TRIBUNALE

I marò saranno
a casa per Natale


casa, india, marò, natale

Passeranno il natale con le famiglie, in Italia, i due soldati italiani che sono stati accusati da un tribunale indiano di avere ucciso due pescatori. La tesi del governo italiano è quella che lo scontro a fuoco sia avvenuto in acque internazionali e quindi fuori dalla giurisdizione indiana. I due marò potranno comunque tornare nel loro paese per trascorrere le festività natalizie.

VOTA
0/5
0 voti

KOCHI - Passeranno il Natale a casa i due Marò italiani accusati di aver ucciso due pescatori indiani. La notizia è arrivata dopo che un tribunale ha accettato la richiesta dei due soldati di poter tornare a casa per le festività natalizie. L'Alta corte di Kerala ha preso la sua decisione di lasciare tornare a casa i marò, dopo che il governo italiano ha chiesto con forza una risposta rapida alla corte Suprema, per permettere ai due militari di essere giudicati a nella capitale italiana. Si attende una risposta a questa richiesta entro gennaio.

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone attendono il processo. La vicenda, che ha creato non poche tensione tra Nuova Delhi e l'Italia, ha trascinato con se anche diverse polemiche. Il governo italiano, infatti, ha mosso aspre critiche sulla volontà indiana di processare i due fucilieri di marina. La diplomazia italiana sostiene, infatti, che la sparatoria sia avvenuta in acque internazionali e quindi fuori dalla giurisdizione indiana. I due militari italiani, imbarcati sulla petroliera Enrica Lexie, sostengono di avere aperto il fuoco contro una barca di pescatori perché convinti di avere ingaggiato uno scontro con un'imbarcazione pirata.