Live Sicilia

VIA PERPIGNANO

Se nemmeno i sovrappassi
spengono il semaforo


giuffrè, mobilita palermo, palermo, sovrapasso, via perpignano, Palermo
Un'immagine dei sovrappassi di via Perpignano

I sovrappassaggi sono attivi da tempo eppure i semafori continuano a rallentare il traffico di via Regione Siciliana. "Il semaforo di via Perpignano va spento" dice Anthony Passalacqua di Mobilita Palermo. Ma il passaggio pedonale in quel tratto pare che non sarà cancellato neanche quando verrà costruito il sottopassaggio, un progetto che il comune non ha ancora abbandonato.


PALERMO - I sovrappassi su via Regione Siciliana sono stati costruiti da tempo, eppure i semafori, come quello di via Perpignano, continuano a rallentare la circolazione. L'assessore alla Mobilità e Pianificazione territoriale Tullio Guffrè che nei mesi scorsi aveva annunciato lo spegnimento dei semafori in quel tratto, parla chiaro: "La costruzione dei sovrappassaggi rientra nell'appalto per la realizzazione della tramvia. Sono stati costruiti perché lì sorgeranno le fermate del tram".

Insomma, per spegnere il semaforo di via Perpignano, dovremmo forse attendere la costruzione del sottopassaggio, un progetto che il comune non ha ancora abbandonato: "La ditta che ha vinto l'appalto nel 2008 è fallita: stiamo provvedendo a reperire i fondi e rivalutare i lavori" ha aggiunto Giuffè. Ma neanche in quell'occasione è probabile che il passaggio pedonale in quel tratto venga eliminato.

"L'assessore sembra proseguire il ragionamento della scorsa amministrazione, che decise di non togliere il passaggio pedonale, anche alla luce del fatto che proprio in via Perpignano sono stati investiti due pedoni" commenta Anthony Passalacqua di Mobilita Palermo. Nel gennaio del 2011 infatti vennero travolte dalle auto e uccise due persone nel giro di 36 ore, e la via venne definitivamente chiusa. "Il progetto originario dei lavori per il sottopasso prevedeva un ulteriore sovrappasso vicino a via Perpignano - spiega Passalacqua - possiamo solo sperare che l'amministrazione trovi al più presto quei fondi che serviranno a costruirlo".

Nel frattempo, però, secondo Passalacqua "i tempi sono maturi per spegnere il semaforo": "I pedoni dovrebbero percorrere solo 250 metri per raggiungere i sottopassi e attraversare la circonvallazione, che è un collegamento tra due autostrade in cui il traffico non dovrebbe essere rallentato. Sicuramente però sarà spento il semaforo di via Nazario Sauro. E presto dovrebbero partire i bandi per la costruzione di sei sovrappassi nel tratto di via Regione Siciliana che da corso Calatafimi arriva fino a Bonagia: i sottopassi pedonali di quella zona saranno sicuramente abbandonati".