Live Sicilia

nel messinese

Sequestrato l'Opg di Barcellona
Non era a norma


All'interno della struttura, definita inidonea, mancherebbero anche figure mediche specialistiche per l'assistenza ai pazienti. La chiusura definitiva avverrà entro 30 giorni e comporterà il trasferimento di 205 internati.

VOTA
0/5
0 voti

barcellona pozzo di gotto, opg, sequestro, Messina
BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME) - La Commissione d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale, con l'ausilio dei carabinieri, ha posto sotto sequestro l'ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, comune in provincia di Messina.

Secondo quanto riportato nel provvedimento di sequestro, la situazione dell’Opg di Barcellona Pozzo di Gotto, pur facendo registrare alcuni miglioramenti in diverse aree, segnalati nel provvedimento di sequestro, “mantiene una conformazione del tutto inidonea per una struttura che dovrebbe garantire standard da residenza psichiatrica e soffrono di una condizione di intollerabile sovraffollamento (fino a 12 pazienti per cella)”.

Il direttore dell'Opg siciliano, ha confermato che mancano figure mediche specialistiche per l'assistenza agli internati: persone che soffrono di cuore, disabili in sedia a rotelle, pazienti affetti da ernie e da altre disfunzioni gravi non possono essere assistiti. Lo stesso vale per la terapia psichiatrica e psicologica. La chiusura definitiva avverrà entro 30 giorni e comporterà il trasferimento di 205 internati.