Live Sicilia

Palermo

Condannato l'ex bancario Mazzola
Due anni per aver favorito un boss


L'ex direttore della filiale di corso Calatafimi di Banca Intesa di Palermo era accusato di essere a disposizione di Giovanni Francesco Vassallo, ritenuto elemento di spicco della famiglia mafiosa di Altofonte.

VOTA
1.3/5
8 voti

PALERMO - L'ex direttore della filiale di corso Calatafimi di Banca Intesa di Palermo, Igor Mazzola, è stato condannato per favoreggiamento semplice a due anni con pena sospesa. Era accusato di essere a disposizione di Giovanni Francesco Vassallo, ritenuto elemento di spicco della famiglia mafiosa di Altofonte. Ma il Tribunale ha escluso l'aggravante dell'agevolazione mafiosa. Vassallo è stato condannato nel1996 per associazione mafiosa e, quindi, secondo l'accusa, rappresentata in giudizio dal pm Carlo Marzella, per aggirare la normativa antimafia avrebbe fatto ricorso proprio a Igor Mazzola.

Il banchiere avrebbe così avallato la condotta di Vassallo che avrebbe utilizzato presunti prestanome per curare i suoi affari. E Mazzola gli avrebbe consentito anche di operare sui conti intestati ai presunti prestanome. Nel contempo Mazzola non ha segnalato le operazioni sospette così come previsto dalla normativa anti-riciclaggio. Le indagini risalgono al 2004 ed erano incentrate sulle dinamiche mafiose dei mandamenti di Altofonte e di quello palermitano di Pagliarelli.