Live Sicilia

parla il mister

Gasperini: "Il gioco c'è
Meritiamo un'altra classifica"


gasperini, miccoli dybala, palermo, palermo-fiorentina

Il tecnico dei rosanero fa il bilancio della stagione in attesa dell'ultima partita dell'anno. Commenta la classifica e non si sbilancia sul mercato. "La Fiorentina? Dobbiamo stare attenti".

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ultima partita dell’anno, un anno che ha praticamente ridimensionato le ambizioni del Palermo. Dall’Europa alla salvezza, tutto nel giro di poco. Domani al Barbera arriva la Fiorentina, sfida molto insidiosa; Gasperini spera di non buttare al vento ancora punti per strada: “Scoccia fare buone prestazioni e non portare punti a casa - afferma il tecnico rosanero in sala stampa -. Abbiamo giocato bene a parte  con la Roma e il secondo tempo di Bologna, alla pari con tutti facendo sempre la nostra partita. Abbiamo dei punti in meno, ma non mi attacco alla sfortuna o altro. Qualche episodio ci sta, la squadra ha raccolto meno e potevamo avere una classifica migliore. Se non l'abbiamo però qualche problema c'è...".

Lo Monaco ha dipinto la partita di domani come una delle più difficili, forse ancora di più del match interno contro la Juventus, Gasp non è d’accordo: “Fiorentina più difficile della Juventus? Non credo, i bianconeri sono i forti in Italia. Dobbiamo stare attenti, perché quella viola è un'ottima formazione, è difficile parlare di reparti, in centrocampo, in attacco, in difesa visto che partecipa tanto alla fase di gioco, possono crearci problemi. Noi abbiamo fiducia nel fare la nostra partita, nel contrastarli per non farli giocare, nel cercare la via del gol". Il tecnico rosanero non parla di moduli, vuole solo una grande prestazione: “Non è importante giocare con 2,3,4 attaccanti. Sarà possibile rivedere Miccoli e Dybala insieme ma siamo una squadra duttile e lo stiamo dimostrando, giocando con diversi sistemi di gioco. Le partite vanno interpretate anche in base all'avversario, ma anche a Udine sabato abbiamo dimostrato di stare bene. Le vacanze sono vicine? Vale per tutti, non solo per noi (ride, ndr). E' un problema che esiste ma la partita è importante, alle vacanze ci penseremo da domenica mattina. Riprenderemo il 30 pomeriggio”.

Gasperini non vuol parlare di mercato: “Aronica? Non mi risulta sia fatto nulla, per adesso penso soltanto alla Fiorentina. Montella è un ottimo allenatore, non lo conosco personalmente e dunque non posso esprimermi, ma sta facendo bene”. Gasp infine tratta il capitolo Ujkani: “La situazione di Samir è un po' strana, perché ha fatto grandi prestazioni ma magari psicologicamente possono pesare queste situazioni come quella accaduta contro l'Udinese, ma Samir ha fatto bene contro Juventus, Inter, anche sabato stesso ha fatto grandi parate". Poi si torna a parlare della squadra: "Le prestazioni contro Inter e Juventus sono incoraggianti, il risultato di Udine è positivo. Noi domani dobbiamo leggere bene la gara, senza concedere spazi alla Fiorentina che davanti ha calciatori importanti".