Live Sicilia

All'Istituto San Giuseppe

Presepi dal mondo
la terza edizione


corso tukory, istituto san giuseppe, palermo, presepi dal mondo

La mostra "Presepi dal mondo", della Collezione privata delle Figlie della Croce, torna a Palermo con un nuovo allestimento, all'istituto San Giuseppe di corso Tukory 204, ed una rassegna che annovera più di 250 presepi.

VOTA
2/5
1 voto

Quest’anno la terza edizione della mostra "Presepi dal mondo", della Collezione privata delle Figlie della Croce, torna a Palermo con un nuovo allestimento, all'istituto San Giuseppe di corso Tukory 204, ed una rassegna che annovera più di 250 presepi. I manufatti provengono da tutto il mondo: Palestina, Etiopia, Tanzania, Congo, Canada, Panama, Messico, Guatemala, Brasile, Bolivia, Perù, Italia, Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Russia, Austria, Irlanda e Cina sono solo alcuni dei paesi rappresentati nella rassegna. Anche per i materiali costitutivi la mostra espone ed annovera una grandissima varietà:  dalle foglie di granturco e di banano all’ossidiana, dalle perline all’ebano, dal pregiatissimo avorio alla terracotta, ma ancora madreperla, pasta di mais, cristallo, argento, ceramica, juta, cartapesta, pietre, murrina, radici scolpite, semi naturali, murano, stoffa. Tra i presepi esposti sono da sottolineare quelli etnici della cultura Azteca, Inca e africana, contaminati dalla dimensione naturale e tribale oltre che i presepi di fattura europea di grande prestigio. La mostra ‘Presepi dal mondo’ anche quest’anno viene integrata dal Reportage fotografico ‘Congo: vita e scatti a Mokala e Lutondo’, finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza sulle missioni delle Figlie della Croce in corso d’opera nei due villaggi del Congo belga. Il ricavato dell’iniziativa sarà infatti destinato alla nuova missione per l’infanzia nel villaggio di Lutondo, privo di servizi scolastici e mal collegato con gli altri centri. La mostra rimarrà aperta fino al 15 gennaio, tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19.30. Il prezzo del biglietto è di 2 euro.