Live Sicilia

dopo i restauri

La chiesa della Martorana
torna a risplendere


La chiesa della Martorana di piazza Bellini, ha riaperto le porte al pubblico, dopo due anni di chiusura forzata per i lavori. Presenti all'evento il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il soprintendente ai Beni culturali della Regione Siciliana, Gaetano Gullo, l’assessore al Territorio, Agata Bazzi e l’assessore alla Cultura, Francesco Giambrone.

VOTA
5/5
6 voti

apertura, bellini, beni culturali, chiesa, martorana, orlando, palermo, piazza, sovrintendenza, Turismo
PALERMO – Dopo soli due anni di restauro ha riaperto le porte al pubblico, questa mattina la chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio, più comunemente nota come chiesa della Martorana. La chiesa si contraddistingue per la molteplicità di stili che s’incontrano al suo interno. Affreschi sapientemente decorati a mano, splendidi mosaci dorati, pavimenti totalmente restaurati, stucchi e sculture tirate a lucido. E' questo il magico panorama che si trova di fronte chi visita la chiesetta. Pezzi di storia, frammenti che erano stati coperti dall'incuria e dal tempo e che, oggi, tornano a vivere e a sorprendere. A dirigere i lavori con grande entusiasmo, l’architetto Giovanni Di Fisco e il dottor Gaetano Corselli D'Ondes, coordinatore dell'intera opera di restauro.

La chiesa della Martorana, una fra le più affascinanti chiese bizantine del Medioevo in Italia, con il susseguirsi dei secoli fu arricchita da vari gusti artistici, architettonici e culturali. Oggi è testimonianza della cultura religiosa e artistica greco-bizantina presente in Italia. A presenziare alla cerimonia di apertura, in attesa dell'inaugurazione ufficiale del tredici gennaio, il sindaco Leoluca Orlando, il soprintendente regionale ai Beni culturali Gaetano Gullo, l’assessore comunale al Territorio, Agata Bazzi e l’assessore comunale alla Cultura Francesco Giambrone.

“Suonano le campane di san Giuseppe dei Teatini e abbiamo la fortuna di trovarci di fronte ad uno splendido monumento arabo-normanno a conferma della grande ricchezza culturale di questa città che lentamente sta riprendendo in mano la sua storia per proiettarsi al futuro - sono queste le parole concitate del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, durante la cerimonia di apertura - Palermo sarà riconosciuta capitale europea della cultura e la chiesa della Martorana darà il suo contributo, ne sono sicuro”, ha concluso il sindaco.

Dentro la struttura si respira aria di stupore e ammirazione tra la moltitudine di visitatori accorsa all'evento. Ma emerge anche tanta passione. Quella dei ragazzi della ditta Lares Restauri di Venezia, che giorno per giorno hanno dedicato sudore e sacrifici alle operazioni di restauro. E adesso i loro sforzi sono stati enormemente ricompensati. Bocche aperte e occhi pieni di meraviglia, infatti, valgono più di qualsiasi sacrificio.