Live Sicilia

SALA DELLE LAPIDI

Faraone aderisce
al Megafono di Crocetta


Il consigliere Pino Faraone annuncia in Aula il passaggio al movimento del Megafono di Rosario Crocetta, ma non lo seguirà il capogruppo Udc Giulio Cusumano.

VOTA
2.5/5
4 voti

crocetta, cusumano, faraone, ferrara, monastra, russo
PALERMO - La politica palermitana è in continuo fermento. Le Politiche, ormai prossime, non risparmiano gli equilibri cittadini e neanche quelli di Sala delle Lapidi. In serata, infatti, durante la seduta il consigliere Pino Faraone ha annunciato l’abbandono del gruppo Amo Palermo, vicino a Marianna Caronia, e l’adesione al movimento del Megafono del governatore Rosario Crocetta.

Una mossa non propriamente a sorpresa, visto che Faraone è stato candidato alle Regionali proprio con il presidente della Regione e si vocifera di una sua presenza alla lista per il Senato. Ma a colpire è stata la “separazione” dal capogruppo dell’Udc Giulio Cusumano. Quest’ultimo, infatti, è stato dato nelle scorse settimane in passaggio al gruppo crocettiano proprio con Faraone, ma Cusumano almeno per ora non lo seguirà.

Faraone, essendo solo, dovrà confluire nel gruppo Misto che al momento è diventato parecchio affollato: oltre a Mimmo Russo, ne faranno parte anche Angelo Figuccia, del Pds, e prossimamente anche Antonella Monastra e Fabrizio Ferrara. I due sono stati eletti nella lista Ora Palermo per Ferrandelli, ma dopo le Comunali le loro strade sembrano ormai destinate a dividersi: proprio stamane Ferrara in conferenza dei capigruppo ha aperto a questa possibilità.