Live Sicilia

giunta orlando

Manutenzioni e fondo di riserva
Soldi per cultura e teatri


La giunta Orlando stanzia 270mila euro per opere di manutenzione di Diamante, Velodromo e piscina olimpica e autorizza il quinto prelievo del fondo di riserva che darà soldi a teatri privati, manifestazioni culturali e Orchestra sinfonica siciliana.

VOTA
2.9/5
7 voti

diamante, piscina, velodromo
PALERMO - Duecentosettantamila euro divisi, equamente, per Diamante, Velodromo e piscina olimpica. Questo il provvedimento adottato ieri dalla giunta Orlando, riunitasi a Palazzo delle Aquile ma senza il sindaco che è a Roma per definire l’alleanza con Antonio Ingroia.

In sua assenza la giunta ha comunque dato il via libera all’intervento, che consisterà in alcune opere di manutenzione degli impianti sportivi che non godono certo di buona salute, su tutti il campo da baseball rimasto anche al buio per i furti di rame che ne hanno compromesso l’impianto di illuminazione.

Ma la giunta ha anche dato il via libera ad altri progetti di manutenzione urgente su alcuni palazzi storici della città e sul muro di cinta della Favorita per un totale di 500mila euro. Inoltre, il Comune ha contribuito a ripianare le perdite del Patto di Palermo, ovvero la società consortile creata per la gestione di capitali pubblici e privati, che ha per esempio fatto da tramite tra il ministero del Tesoro e l'amministrazione comunale nel finanziamento dei lavori di riqualificazione di parte della Favorita. Una società fino allo scorso aprile posta in liquidazione, ma che adesso tornerà a regime: il Comune ha stanziato 39mila euro per il ripianamento delle perdite e la ricostituzione del capitale sociale.

Infine la giunta ha proceduto al quinto prelievo dal fondo di riserva, per quasi un milione di euro: di questi 337mila vanno alla manutenzione di edifici comunali, 105mila per il collettore, 50mila euro per il potenziamento dell'edilizia privata, 22mila euro per la Consulta delle culture, 100mila euro per il nuovo Piano regolatore e 240mila euro per la Cultura (150mila ai teatri privati, 50mila all'Orchestra sinfonica siciliana e 40mila per manifestazioni). Il fondo di riserva ammonta, così, a 3,3 milioni.