Live Sicilia

Ars

Proroga precari, emendamento
per chi lavora da dieci anni


Il deputato Nino Oddo (Lista Crocetta, nella foto) propone un'estensione della proroga anche a chi ha raggiunto il limite di dieci anni di servizio fissato dalla legge. L'Aula affronterà il tema dopo il via libera all'esercizio provvisorio. Approvata risoluzione per la stabilizzazione

VOTA
4.2/5
6 voti

ars, precari
Nino Oddo
PALERMO- Con l'approdo all'Ars dell'esercizio provvisorio, potrà essere sbloccata anche la proroga dei precari. Dopo che l'Aula avrà approvato il ddl della giunta che prevede quattro mesi di esercizio provvisorio, si potrà votare anche il disegno di legge sui precari che provvisoriamente attende in commissione. E domani a Sala d'Ercole verrà presentato un emendamento firmato da Nino Oddo (lista Crocetta), che permette l'estensione dei contratti da rinnovare anche oltre i dieci anni, già trascorsi per diversi lavoratori degli enti locali. E' questo un altro nodo importante affinché l'aula possa fornire concrete garanzie ai numerosi precari degli enti locali, che attendono l'approvazione dell'esercizio provvisorio cui è subordinata la propria proroga.

“È un tema caro a parecchi lavoratori – dice Nino Oddo, firmatario del provvedimento –, di cui ho recepito le istanze nel trapanese e non solo. La copertura normativa era necessaria, visto che per legge non si possono estendere per oltre dieci anni i contratti dei lavoratori precari”. L'emendamento propone la prosecuzione degli interventi per tutte le tipologie di precari, in modo che gli interventi previsti dalla legge 27 del 31 dicembre 2007 possano essere corrisposti per un ulteriore quinquennio.

Intanto la commissione lavoro dell'Ars ha approvato una risoluzione presentata dal Pd, che impegna il governo a portare avanti il processo di stabilizzazione dei precari degli enti locali, trasformando i contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato. “Bisogna rifarsi alla legge 24/2000 e procedere con la stabilizzazione dei precari – affermano gli esponenti del partito –. Ci aspettiamo che il governo regionale si attivi concretamente per fare in modo che gli enti locali procedano con le stabilizzazioni dei rapporti di lavoro in scadenza”.