Live Sicilia

Terza Primavera

"Unire le forze con Grillo"


L'associazione vicino ad Antonio Ingroia lancia un ponte al Movimento Cinque Stelle. "I due nuovi protagonisti della politica uniscano le loro forze".

VOTA
4.2/5
13 voti

antonio ingroia, beppe grillo, Terza primavera, Politica
Beppe Grillo
PALERMO- L'associazione "Terza Primavera", vicina ad Antonio Ingroia, apre al confronto con il movimento Cinquestelle di Beppe Grillo. "I due nuovi protagonisti del panorama politico uniscano le proprie forze - si legge in una nota dell'associazione - per dare concretezza e una visione di cambiamento a tutti quelli che guardano loro con fiducia". "E' il momento di dire basta a governi che, come l'ultimo Monti, sostenuto insieme da Pd, Pdl, Udc, hanno tolto i soldi dalle tasche di noi italiani - conclude la nota - per proteggere le banche. Ingroia e Grillo possono battere le mafie e insieme portare lavoro ai giovani. Vogliamo che si guardi all'Europa con un patto strategico tra i paesi più deboli Spagna, Irlanda, Portogallo, Grecia e Italia, attaccati perché isolati, per far uscire l'Ue dalla politica germanocentrica. I cittadini che votano al centro possono guardare con attenzione e interesse al nuovo in politica rappresentato da Ingroia e Grillo, la cui alleanza sarebbe la sola a garantire la rottura con la vecchia politica".

Montinaro e La Torre con Ingroia
Tina Montinaro, vedova di Antonio, caposcorta di Giovanni Falcone morto nell'attentato di Capaci del 1992, e Franco La Torre, figlio di Pio, assassinato dalla mafia nel 1982 hanno sottoscrivono il manifesto in dieci punti, "Io ci sto", presentato da Antonio Ingroia. Montinaro è attualmente impegnata nel coordinamento dell'associazione Verità, a tutela delle forze dell'ordine, delle loro famiglie e di tutte le persone della società civile che hanno bisogno di un sostegno. La Torre, membro dell'ufficio di presidenza di Libera, di Avviso Pubblico e di Sos Impresa, è il presidente di Flare, la rete associativa europea per il contrasto al crimine organizzato.