Live Sicilia

SANITA'

Balduzzi vara
l'aggiornamenti dei Lea


aggiornamento lea, livelli essenziali di assistenza, ludopatia, malattie croniche, patologie rare, renato balduzzi

Il ministro della Salute vara appena in tempo l'aggiornamento dei Lea. Previsto entro il 31 dicembre 2012, il provvedimento è volto ad aiutare chi soffre di patologie rare e croniche, oltre che di dipendenze (in particolare la ludopatia). E il 5% delle ricette dovranno essere controllare dalle Regioni: i medici dovranno scrivere la motivazione della prescrizione stessa nella ricetta.

VOTA
0/5
0 voti

ROMA
Il ministro della Salute Renato Balduzzi ha approvato l’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza, come previsto entro il 31 dicembre 2012. L’aggiornamento dei Lea ha dato la priorità alla disciplina di esenzione per le patologie più rare e quelle croniche, ma sono stati fatti passi avanti anche per la ludopatia.

Rientrano adesso nei Lea 110 nuove malattie rare e ben cinque patologie croniche: l’enfisema polmonare, la broncopolmonite cronica, le malattie infiammatorie della ossa, le patologie renali croniche e alcune sacoidosi. Sul versante ludopatia invece, le Regioni saranno costrette a creare dei servizi ad hoc per chi soffre di questa dipendenza, in modo che non vi sia per il malato un ulteriore onere: la ludopatia inizia dunque ad essere trattata come la dipendenza da alcol o da sostanze stupefacenti. Le Regioni dovranno comunque attuare un controllo su almeno il 5% delle prestazioni prescritte: in questo senso i medici dovranno favorire i controlli, indicando nella ricetta la diagnosi che motiva la prescrizione.

L’aggiornamento dei Lea dovrà comunque essere adottato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri e inviato al Ministero dell’Economia, prima di entrare in vigore. Per Balduzzi si tratta comunque di un passo in avanzi, una “risposta concreta a molte persone che soffrono”.