Live Sicilia

Campionato di promozione

"Volevano truccare la partita"
Indagini su Sciacca-Canicattì


illecito sportivo, lega dilettanti, promozione, sciacca canicattì, Agrigento
Un'immagine di Sciacca - Canicattì (Foto Corrieredisciacca.it)

L'inchiesta parte da una denuncia del presidente Mimmo Avarello della società del Canicattì Calcio, che ha lamentato il tentativo di illecito da parte di un dirigente dello Sciacca. Pronta la risposta del presidente dello Sciacca, che rigira al mittente le accuse.

VOTA
0/5
0 voti

CANICATTI' (AGRIGENTO) - Accertamenti sono stati avviati dagli ispettori dell'Ufficio indagini della Lega calcio siciliana sulla partita tra Sciacca e Canicattì del campionato di Promozione, giocata il 17 marzo scorso e conclusasi con la vittoria dello Sciacca per 1-0. L'inchiesta parte da una denuncia del presidente Mimmo Avarello della società del Canicattì Calcio, che ha lamentato il tentativo di illecito da parte di un dirigente dello Sciacca. Già sono state convocate e sentite le parti. In quella partita era il Canicattì ad avere bisogno della vittoria per sperare di accedere ai play off. Il risultato era invece ininfluente per lo Sciacca. Secondo indiscrezioni il presidente dello Sciacca, Ettore Milanese, avrebbe detto che sarebbe stata la società ospite, alla vigilia della partita, a tentare un'azione illecita. In ogni caso tutti e due le società rischiano conseguenze per tentato illecito e per omessa denuncia. (ANSA).