Live Sicilia

il dramma di misilmeri

Trapiantati gli organi del piccolo Gianluca
La mamma: "Salverà tante vite"


bologna, cuore, espianto, gianluca, irrera, misilmeri, organi, padova, palermo, roma, torino, trapianto

Il centro trapianti regionale ha reso nota la destinazione degli organi del piccolo Gianluca Irrera, ucciso dal padre venerdì scorso nella sua casa di Misilmeri. Il cuore è stato trapiantato a Bologna su un bambino di 8 anni. La madre: "Il mio angioletto salverà tante vite".

VOTA
3/5
2 voti

PALERMO - Gli organi del piccolo Gianluca Irrera, espiantati nella giornata di sabato, sono già stati trapiantati nel corpo di altri cinque bambini in giro per l'Italiaa, a comunicare la destinazione è il centro trapianti regionale. Il cuore è stato trapiantato all'ospedale Sant'Orsola Malpighi di Bologna su un bambino di 8 anni in urgenza affetto da cardiomiopatia dilatativa.

Il fegato è stato impiantato agli ospedali Riuniti di Bergamo su un bambino di 4 anni colpito da epatoblastoma. Riallocati i polmoni e i reni, ieri destinati agli ospedali di Milano e Padova. Per problemi legati alla compatibilità tra il donatore e i riceventi, gli organi sono stati riassegnati ad altri pazienti urgenti in lista d’attesa: i polmoni sono stati trapiantati a Padova su un ragazzo di 15 anni con fibrosi cistica, un rene è stato trasferito al Bambin Gesù di Roma per un dodicenne con uropatia malformativa, l’altro rene è stato destinato all’ospedale infantile di Torino per un ragazzo di 13 anni con displasia renale.

Ieri sera, all’ingresso delle equipe chirurgiche in sala operatoria per il prelievo degli organi, la mamma di Gianluca, Antonella Cocuzza, ha detto: “Il mio angioletto salverà tante vite”.