Live Sicilia

parla il vicepresidente dell'Ars

Pogliese aderisce a Forza Italia
"No a derive neocentriste"


"Coerentemente con i miei valori resto in Forza Italia lavorando, come sempre ho fatto, per l'unità del centrodestra siciliano e nazionale".

VOTA
0/5
0 voti

ars, forza italia, pogliese
Salvo Pogliese
PALERMO - "Resto con la mia gente" per dire "no a derive neocentriste". E' la "scelta" del vicepresidente dell'Ars, Salvo Pogliese, passato a Forza Italia. "Non avrei mai immaginato di ritrovarmi dinnanzi alla frattura del Pdl e alla nascita di Forza Italia - spiega Pogliese - ma se l'alternativa è tra un percorso neocentrista e la coerenza di un progetto politico non posso avere alcun dubbio: scelgo di rimanere nel mio partito e con la gente con la quale ho sempre fatto politica, resto in Fi".

"Non ho remore ad ammettere - aggiunge- che il nome di Forza Italia non mi scalda il cuore e se fossimo nel 1994 sceglierei ancora Alleanza Nazionale. Coscientemente non ho preso parte al Consiglio nazionale del Pdl e non ho sottoscritto alcun documento, ma le derive neocentriste non mi interessano. In 25 anni di attività politica, cominciata da giovanissimo nel Fronte della gioventù - ricorda Pogliese - non ho mai cambiato partito seguendo le evoluzioni che negli anni lo hanno coinvolto: nel Msi prima, poi in Alleanza nazionale, e infine nel Pdl sempre da uomo di Destra. Coerentemente con i miei valori e con quelli della comunità umana e politica a cui appartengo - conclude - resto in Forza Italia lavorando, come sempre ho fatto, per l'unità del centrodestra siciliano e nazionale".