Live Sicilia

La polemica

Zanna: "Il governo regala al Tar
l'Albergo delle Povere"


L'affondo di Legambiente al governo regionale. "Sfuma il sogno del grande museo regionale. La giunta Crocetta 'regala' l'Albergo delle Povere al Tar. Una scelta inqualificabile, che conferma il totale disinteresse del governo per la cultura".

VOTA
0/5
0 voti

albergo delle povere, crocetta, legambiente, palermo, tartarughe, zanna
PALERMO - "Sfuma il sogno del grande museo regionale. La Giunta Crocetta 'regala' l'Albergo delle Povere al Tar. Una scelta inqualificabile, che conferma il totale disinteresse del governo regionale per la cultura". Lo dice Gianfranco Zanna, direttore regionale di Legambiente Sicilia. "Mentre da anni - aggiunge - si discute su come utilizzare al meglio l'Albergo delle Povere, dove da tempo sono state investite risorse per trasformarlo in un adeguato e moderno spazio museale; mentre si dibatte su quale museo si voglia realizzare lì, cosa esporre, se e come ospitare nuove mostre ed eventi, così come si è fatto già tante altre volte, con esposizioni di prestigio e di valore, il governo Crocetta, con una delibera di Giunta del 15 marzo 2013 n. 106, ha dato incarico all'assessore all'Economia di predisporre tutti gli atti necessari affinché l'Albergo delle Povere sia trasferito gratuitamente al Tar per la sua nuova sede, essendo stato il Tribunale da tempo sfrattato dai locali di via Butera".

"Palermo e tutta la Sicilia - conclude Zanna - vengono così scippati ingiustamente di uno degli spazi culturali più prestigiosi e dalle grandi potenzialità. E' un vero scandalo, una vergogna. Una scelta inqualificabile, che conferma il totale disinteressa di questo governo regionale per la cultura".