Live Sicilia

MARSALA

Condanna per tentata concussione
Sospeso il sindaco Giulia Adamo


adamo, concussione, consigliere, marsala, ruggirello, sindaco, sospensione, Cronaca, Trapani
Giulia Adamo

Il prefetto di Trapani, Leopoldo Falco, ha sospeso per 18 mesi il sindaco di Marsala Giulia Adamo (ex deputato regionale di Centrodestra), condannata a due anni e 10 mesi di reclusione per tentata concussione e il consigliere comunale di Trapani, Giuseppe Ruggirello (56 anni), condannato per concussione e falso a tre anni e tre mesi di reclusione.

VOTA
3.7/5
3 voti

MARSALA (TRAPANI) - Sospesi. La decisione era nell'aria ed aveva carattere inevitabile trattandosi di provvedimenti conseguenti all'applicazione della legge Severino. Sospesi dalle cariche, e per diciotto mesi, da oggi sono il sindaco di Marsala, l'on. Giulia Adamo, e il consigliere comunale di Trapani, Giuseppe Ruggirello (classe 58).

Le condanne per tentata concussione per l'Adamo e concussione per Ruggirello, pronunciate rispettivamente dalla Corte di Appello di Palermo e dal Tribunale di Trapani, hanno fatto scattare le conseguenze stabilite dalla legge Severino, perciò la sospensione dalle cariche pubbliche rivestite. Giulia Adamo è stata condannata a due anni e 10 mesi per una vicenda che risale al 2005, quando era presidente della Provincia. Finita sotto processo per abuso, nella fase di rinvio del processo da parte della Cassazione, dopo due assoluzioni, alla Corte di Appello, il reato è stato riformulato: per i giudici condotta colpevole di reato è stata l'avere costretto, da parte dell'Adamo, il proprio capo di gabinetto, Baldo Augugliaro, a non liquidare somme dovute al convitto audiofonolesi di Marsala, per costringere così il relativo presidente del Cda a dimettersi.

Da qui pronuncia di condanna e reato riscritto, tentata concussione. Condanna a due anni e 10 mesi, interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. I legali della prof. Adamo hanno preannunciato ricorso in Cassazione, ma le conseguenze sanzionatorie della legge Severino si applicano anche in presenza di condanna non definitiva. La prefettura ha quindi pronunciato la sospensione. Decreto firmato oggi dal prefetto Leopoldo Falco, che ha anche bocciato la nomina a vice sindaco che ieri era stata fatta dal sindaco Adamo, che aveva sostituito Vinci con un suo fedelissimo, l'architetto Musillami. La prefettura ha sancito che nei prossimi 18 mesi sarà ilo vice sindaco Vinci a esercitare i poteri, la sospensione dell'Adamo ha avuto decorrenza dal momento della lettura del dispositivo della condanna e quindi qualsiasi provvedimento firmato dall'Adamo da quel momento in poi è nullo. Il consigliere comunale di Trapani, Giuseppe Ruggirello è stata condannato invece per concussione nell'ambito di una indagine da dove è emerso che ha ottenuto sostegno elettorale, espressamente chiesto, da parte di un commerciante che gli aveva chiesto di avere annullati dei verbali di contestazione fiscale.

Ruggirello nello stesso processo fu assolto invece dall'accusa di avere allo stesso modo agevolato il titolare di un locale a luyci rosse in cambio di prestazioni sessuali gratuite. Per lui è scattata la condanna a tre anni e 3 mesi. Eletto nella lista di Grande Sud verrà sostituito in aula dal primo dei non eletti, l'ex consigliere comunale Giuseppe Marino.