Live Sicilia

Cooperazione

Una luce per l'India
Il progetto nasce a Palermo


Da sinistra, Joel Stewart e Leonida Bombace

Il progetto: lanterne caricate al sole saranno regalate agli indigenti in Asia e in futuro anche in Africa e in Sud America.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Dalla Sicilia ai Paesi in via di sviluppo. Nel segno della cooperazione e del risparmio energetico. Nasce al Cetri di Palermo, il Centro per la Terza Rivoluzione Industriale nato dalle idee di Jeremy Rifkin, il progetto TriLedLantern: una lanterna alimentata con l'energia solare in grado di fornire luce ai Paesi in via di sviluppo. "L'idea - scrive il Cetri nel progetto - è quella di fornire queste lampade a tutti coloro che ne hanno necessità sulla base di progetti umanitari con donatori istituzionali o Ong finanziate da cittadini attraverso il Crowdfunding, e anche attraverso politiche commerciali illuminate per rendere la lampada acquistabile anche da popolazioni che hanno un basso reddito e, proporzionalmente alle loro capacità di risparmio, anche con progetti di microcredito o acquisto a piccole rate". Ma non solo: la lampada, che dopo essere stata caricata alla luce del sole è in grado di illuminare una stanza di grandi dimensioni, sarà donata alle popolazioni dell'India e in futuro di Sud America e Africa, in una gara di solidarietà che prevede una lanterna regalata ai Paesi in via di sviluppo ogni tre acquistate.
Aiuto ai Paesi poveri, dunque, ma non solo. "Acquistando una Tri Led Lantern ed utilizzandola - scrive l'onlus nella presentazione del progetto, consultabile qui - i consumi elettrici saranno preservati, evitando emissioni di CO2, e si potranno risolvere problemi di illuminazione in casi di emergenza (la lampada ha un sistema di accensione automatica nei casi di mancanza di energia dalla rete elettrica)". La prima lanterna Led a ricarica solare è stata donata nei giorni scorsi da Leonida Bombace, segretario generale del Cetri, al Capitano Joel Stewart della nave Rainbow Warrior.