Live Sicilia

Palermo

Un week-end per l'ecologia
Torna No Smog Mobility


La quarta edizione di “No Smog Mobility” prevede tre giorni d’incontri, esposizioni e test drive in cui saranno presenti 10 case automobilistiche con 24 nuovi modelli, di cui 16 disponibili per le prove su strada. All'interno il programma delle iniziative.

VOTA
5/5
1 voto

PALERMO - Lasciate le auto in garage - almeno quelle ad alimentazione tradizionale – e respirate a pieni polmoni perché per tutto il week end la parola d’ordine è No Smog Mobility. Comincerà domani e terminerà domenica 12 ottobre l’unica rassegna siciliana dedicata alla mobilità sostenibile – privata e pubblica, individuale e collettiva, di persone e merci – nata da un'idea di Gaspare Borsellino e Dario Pennica (rispettivamente direttori dell'agenzia di stampa Italpress e del trimestrale Sicilia Trasporti) e organizzata da Stratos Dmc e Gadema Consulting con il supporto di Bosch e Unicredit.

La quarta edizione di “No Smog Mobility” prevede tre giorni d’incontri, esposizioni e test drive in cui saranno presenti 10 case automobilistiche con 24 nuovi modelli, di cui 16 disponibili per le prove su strada. Grande spazio anche a dibattiti, incontri e forum monotematici – inseriti nel progetto itinerante "Missione Mobilità" del movimento di opinione guidato dal giornalista Pierluigi Bonora – per analizzare i diversi aspetti della mobilità sostenibile con il contributo delle Università, di esperti del settore e delle associazioni di categoria per conoscere le ultime novità del mercato. Oltre all’aspetto congressuale e convegnistico, durante la tre giorni palermitana è prevista anche l’opportunità di una sessione riservata all’incontro fra la domanda della pubblica amministrazione e delle grandi aziende, potenzialmente interessate a questo tipo di veicoli, ed i rappresentanti delle case costruttrici e dei distributori delle marche italiane ed estere. Tra i protagonisti, anche gli studenti delle facoltà universitarie di Catania, Messina e Palermo, con una sessione dedicata alle soluzioni sostenibili da loro ideate.

IL PROGRAMMA DI VENERDÌ

Si comincia domani pomeriggio al Grand Hotel Wagner. L’appuntamento è per le 17,30 nella Sala Verdi dell’Hotel, con un incontro che farà una panoramica sul mercato e un punto sul “pacchetto auto”, alla presenza del presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, l’onorevole Daniele Capezzone. La tavola rotonda sarà moderata dal giornalista Pierluigi Bonora (Il Giornale), fondatore del movimento di opinione “Missione Mobilità” e parteciperanno i maggiori esponenti delle associazioni di categoria.

IL PROGRAMMA DI SABATO

La mattina di sabato 11 ottobre la parte convegnistica si sposta al Cinema Lux di via Francesco Paolo Di Blasi, dove a partire dalle 9.45 si terranno una serie di forum e dibattiti con esperti del settore e gli studenti di Ingegneria delle Università di Catania, Messina e Palermo che esporranno progetti e soluzioni da loro ideate, sulla mobilità sostenibile (vedi programma allegato). La giornata di sabato proseguirà in piazza Unità d’Italia, trasformata per l’occasione in un grande salone a cielo aperto con tanto di circuito da 1000 metri per i test drive, dove gli addetti ai lavori e la stampa potranno visitare gli stand e guidare alcuni dei veicoli esposti.

Sarà possibile ammirare la nuova Bmw i3, la Jaguar XF Sportbrake, la Range Rover Evoque di Land Rover, mentre Renault presenterà le ultime evoluzioni di Twizy e Zoe, la New Twingo e la Captur Project Runway. Tra le giapponesi, Toyota metterà a disposizione di quanti vorranno provarle la Auris Hsd, la Auris Ts-Hsd e la Yaris Hsd. Tra i veicoli esposti (e in alcuni casi disponibili anche per i test) ci saranno anche due modelli Nissan (Leaf e Pulsar), le Peugeot 508 RXH e 3008 HY e le Citroen C4 Cactus 16 EHDI 90 ETG, C4 Cactus 16 Blue Hdi 100 Shine edition e DS5 2.0 Blue Hdi. Opel presenterà ben sei modelli tra cui l'Ampera, cento per cento elettrica, e le Gpl Adam, Corsa, Meriva, Mokka e Zafira. Saranno presenti anche la Ford Eco Sport e la nuova Mondeo Hybrid, che si compone di un motore a benzina 2.0 e di due motori elettrici: uno propulsivo che trasferisce potenza alle ruote, l'altro utilizzato per la ricarica rigenerativa delle batterie da 1,4 KWh. Per la Mondeo Hybrid e la Pulsar si tratta di un'anteprima nazionale. Per provare una delle auto messe a disposizione dalle varie case, è indispensabile prenotare on line, compilando l'apposito form all'indirizzo: http://www.nosmogmobility.it/il-test-drive/

BOSCH DIESEL SYSTEM. Durante la manifestazione sarà possibile conoscere meglio anche la tecnologia Bosch, protagonista dello sviluppo del motore diesel e del sistema d’iniezione common rail. Vi siete mai chiesti quanto può essere considerata “ecologica” la tecnologia diesel? La risposta è semplice: i veicoli diesel emettono fino al 25% in meno di CO2 rispetto ai veicoli comparabili dotati di motori a benzina. Da quando è stata introdotta la prima legge sulle emissioni nel 1990, le emissioni di particelle sono state ridotte del 98% circa. Infatti, quelle generate dalle tecnologie diesel attuali più efficienti sono pressoché nulle. Oggi, inoltre, l'efficienza dei filtri antiparticolato supera di gran lunga il 95%. Questo significa che possono filtrare efficacemente anche le più piccole nano-particelle. Infine, se un motore diesel moderno viene lasciato acceso in folle all'interno di un magazzino per 100 minuti, le emissioni di particelle sono pari a quelle generate dal fumo di una sigaretta (distribuite nell'intero magazzino). Si prevede che entro il 2015 le vetture compatte equipaggiate con motori diesel, consumeranno appena 3,6 litri di gasolio per 100 km con un risparmio di carburante pari al 30 per cento rispetto agli attuali modelli. Ricorrendo invece alla tecnologia ibrida, i risultati attesi sono ancora migliori, con una riduzione circa del 40%.