Video

L'indagine della Dia avrebbe, secondo i magistrati, consentito di accertare, all'interno dei più importanti mercati ortofrutticoli del sud Italia, "l'esistenza di una monopolizzazione del settore dei trasporti su gomma e di accordi tra la mafia siciliana e il clan dei casalesi".