Live Sicilia

Il voto

Consorzi, Gela sceglie Catania


, Cronaca, Caltanissetta

Gela dice si all'annessione all'area metropolitana di Catania attraverso il voto del consiglio comunale che con 25 pareri favorevoli su 30 ha dato conferma della delibera adottata nei giorni scorsi dalla giunta

VOTA
2.3/5
3 voti

GELA - Gela dice si all'annessione all'area metropolitana di Catania. Lo fa attraverso il voto del coniglio comunale che questa mattina si è riunito in aula e con 25 pareri favorevoli su 30 ha dato conferma della delibera adottata nei giorni scorsi dalla giunta in merito al l'adesione all'area metropolitana di Catania. Il parere contrario è stato espresso dai consiglieri Scerra (Forza Italia), Bonura (Il Megafono), Bennici e Siragusa (Polo Civico Popolare).

Con la seduta di oggi, affollatissima di esponenti del Comitato per lo sviluppo dell'area gelese (collocati due altoparlanti nell'androne dell'aula consiliare) Gela volta pagina e dice addio a Caltanissetta. In Sicilia è il primo comune a farlo. Anche se non è stato facile. Non sono mancate infatti bagarre in aula con il Presidente del consiglio Alessandra Ascia che ha più volte dovuto richiamare consiglieri e ospiti all'ordine. Ma dopo due ore il voto è stato palesato, anticipato da una serie di valutazioni e perplessità politiche che hanno animato il dibattito.

A mezzogiorno circa, dopo due ore di lavori in aula, applausi e festa per il comitato che ha sventolato bandiera in segno di vittoria per un "risultato storico", così come lo ha definito Filippo Franzone, portavoce del C.S.A.G. "Ci sono voluti dieci anni di lavoro - ha detto -. Ed oggi ce l'abbiamo fatta. Questa città e i suoi cittadini meritano di più. Abbiamo sancito una decisione storica per il futuro di questo territorio. Cambieremo in meglio e per la prima voltai in Italia il popolo è riuscito a determinare un cambiamento territoriale così importante".

Il 13 luglio dello scorso anno con un referendum, lo ricordiamo, 24 mila gelesi circa, si recarono alle urne per dire si.