Live Sicilia

Regione

Crocetta e la querelle sui rifiuti
"In sei mesi soluzioni definitive"



Il nuovo piano dei rifiuti dovrebbe portare all'apertura di mini-termovalorizzatori.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - "Durante questi sei mesi di proroga delle discariche attiveremo tutte le iniziative per mettere a regime il sistema di gestione e trattamento dei rifiuti, attraverso il nuovo piano che porteremo in giunta a breve. Non ci sarà un'altra ordinanza". E' l'impegno del presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, che dopo il via libera del ministero per l'Ambiente, questa sera ha firmato l'ordinanza che scongiura l'emergenza e consente a partire da domattina la riapertura delle discariche in regola con gli impianti di biostabilizzazione, rimaste chiuse oggi tra le preoccupazione di alcuni sindaci. L'ordinanza prevede l'aumento della raccolta differenziata dando poteri sostitutivi alla Regione nei comuni inadempienti e la requisizione d'uso delle discariche private non in regola. Il nuovo piano dei rifiuti, su cui sta già lavorando la Regione, dovrebbe portare all'apertura di mini-termovalorizzatori in prossimità delle discariche esistenti escludendo l'utilizzo dei cementifici, e bio-impinti mobili. Le opere saranno inserite nel 'Patto per il Sud', con una dotazione di circa 150 milioni di euro.