Live Sicilia

l'incontro

No al Referendum, Musumeci:
"Le urne bocceranno Renzi"


caltanissetta, musumeci, no al referendum sicilia, Caltanissetta, Politica
L'incontro al Testasecca di Caltanissetta

Per il leader di #diventeràbellissima la riforma affida il "il governo a un'oligarchia".


CALTANISSETTA - "Matteo Renzi pensa di poter venire in Sicilia, fare qualche comizio mentre il popolo lo contesta e promettere, promettere, promettere. Quest'uomo ha un'idea dei siciliani molto precisa: pensa che possano farsi prendere per i fondelli con il miraggio di assunzioni e con una pioggerella di denari che non ci sono. Al premier risponderanno le urne e sarà solo l'anticipo del prossimo anno: il Pd non passerà". Così Nello Musumeci, nella tappa di Caltanissetta a sostegno del No al referendum del 4 dicembre. "Questo referendum costituzionale - ha detto Musumeci - ha un valore politico e morale altissimo: siamo di fronte a una proposta di riforma della Carta fondamentale dello Stato che stravolge il principio della sovranità popolare e affida il governo delle istituzione a una oligarchia priva di legittimazione democratica".

All'incontro, introdotto da Raffaele Stancanelli, coordinatore del comitato per No di #DiventeràBellissima, hanno partecipato i deputati Angelo Attaguile e Alessandro Pagano, in rappresentanza del movimento Noi con Salvini, “che ha sposato con analoga passione le ragioni del No al referendum e che è impegnato in una campagna elettorale serrata perché non prevalga la riforma Boschi”. Tanti gli amministratori cittadini e i promotori del movimento, a partire da Filippo Misuraca e Giovanna Candura, che hanno indetto la manifestazione; presenti i rappresentanti delle forze politiche locali.

"La legge elettorale - ha concluso parlando dell'Italicum - ci consegnerà oltre il 50% dei deputati nominati dai capi partito, cui si aggiunge un premio di maggioranza che appare palesemente incostituzionale".