Live Sicilia

Palermo

Premio Abbado e Heron Temple
I concerti della settimana


concerti palermo, musica palermo, Cronaca

Domenica il concerto di Lello Analfino.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ecco i principali appuntamenti musicali in programma questa settimana.

Oggi alle 17.00 finale del Premio “Claudio Abbado” e premiazione al Teatro Massimo. Giunto alla sua seconda edizione, il Premio è destinato a giovani musicisti del Conservatorio di Palermo ed è stato istituito dall'Associazione Amici del Teatro Massimo di Palermo con la Fondazione Claudio Abbado e con il sostegno della Casa Tasca d'Almerita. Saranno assegnati tre premi in denaro dalla giuria e un premio dal pubblico, che voterà alla fine delle esibizioni. I finalisti sono Giuseppe Falciglia (flauto dolce), Federica Guida (soprano), Carlotta Maestrini (pianoforte), Riccardo Obiso (violino), Quartetto "Tetra Kordes" (mandolini e chitarra). Ingresso gratuito

Stasera alle 20.00 terzo appuntamento del Brit Festival al Cantavespri (vicolo Valguarnera, 8) con gli Orange Garden e il loro tributo ai The Beatles. Ogni mercoledì, una speciale rassegna di musica dal vivo a tema british, che spazia dagli anni ’60 ai nostri giorni. A seguire dj set con lo speaker e dj palermitano Sergio Cataldi. Ingresso gratuito

Stasera alle 21.00 Ada Montellanico in concerto al Teatro Jolly (via Domenico Costantino, 54) per la rassegna Nomos Jazz. Autrice e cantante, è una dei più importanti e innovativi artisti della scena jazz italiana. Interprete dalla voce calda e sabbiosa, grande ricercatrice di repertori inusuali ed originali, ha saputo come nessun’altra trovare una magica fusione tra lingua italiana, jazz e improvvisazione. Sul palco, il suo nuovo progetto dal titolo "Tribute to Abbey Lincoln" in cui sarà accompagnata da Matteo Bortone al contrabbasso, Filippo Vignato al trombone e Ermanno Baron alla batteria. Montellanico ha collaborato con artisti di fama internazionale tra i quali Jimmy Cobb, Lee Konitz, Paul McCandless, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Fabrizio Bosso e Danilo Rea. Biglietti acquistabili sui classici circuiti online e al botteghino del Teatro Jolly. Info: tel. 091 6376336, 338 4181887, 329 4921777.

Stasera alle 21.30 musica folk e world music con il duo Il fauno di Cibele al Caffè Internazionale (via San Basilio, 37). La formazione è composta da Livia Giaffreda alla voce, tamburi a cornice, cajon e cucchiai e da Fabrizio Augugliaro alla fisarmonica. Ingresso libero

Stasera alle 22.00 Silent Carnival in concerto da Bolazzi (piazzetta Bagnasco). Quello di Marco Giambrone “Silent Carnival” è un viaggio dark folk minimale dove drones, songwriting, melodie fragili, rumore e silenzio si uniscono e si scontrano in un paesaggio sonoro oscuro e intimo. Ingresso gratuito.

Da giovedì 7 a sabato 9 dicembre XIV° edizione del MainOff – Festival Internazionale delle Musiche e delle Arti Elettroniche organizzato da Brusìo Netlabel e Qmedia, main sponsor Sinergie Group, ai Cantieri Culturali alla Zisa. MainOFF quest’anno propone una line-up nella quale suggestioni ambientali e immersioni droniche, sussulti industriali e micro-pulsioni elettroacustiche convivono rumorosamente. Obiettivo del festival è quello di fare emergere e valorizzare le esperienze di coloro che producono, suonano e distribuiscono musiche elettroniche sperimentali. Ingresso gratuito con inizio degli eventi alle ore 20.00. Programma completo sul sito www.mainoff.it

Giovedì 7 dicembre alle 18.00 showcase dei Bottega Retrò da Forme D’arte Isola di Cibo e Cultura (via Giuseppe Patania, 34) per presentare il nuovo album “La Tristessa”. La Bottega è musica d'autore e teatro canzone. È una giocosa mescolanza di generi musicali: dallo swing al pop-vintage, dalla bossa alla milonga, dalle ballate popolari siciliane alle canzonette ironiche in stile “Italia anni '70”, fino alle più improbabili contaminazioni trash-rock-dance. È il risultato dell’incontro tra Cocò Gulotta (attore e cantautore) e Alberto Di Rosa (chitarrista e compositore). Info: 347 5535046

Giovedì 7 dicembre alle 19.30 musica italiana e pop irlandese con i We Man al Decanter (via Quintino Sella, 66). Alle 21.30 musica live, dalle 19.30 in poi possibilità di aperitivo. Informazioni e prenotazioni: tel. 320 1840599

Giovedì 7 dicembre alle 20.00 musica e danza folk con Le Matrioske e i Malarazza 100% Terrone a Piazza Rivoluzione per i “Dieci Anni di Ceipes” (Centro Internazionale per la promozione dell’educazione e lo sviluppo). Ingresso libero e aperto al pubblico.

Giovedì 7 dicembre alle 20.00 I Corrieri (piazza Cattolica, 5) in Festa dall’aperitivo fino a tarda sera. Alle 22.00 musica live con Robbie and The Boys, a seguire dj set. Info: 329 7854136

Giovedì 7 dicembre alle 20.30 concerto in memoria di Maurice Ravel al Teatro Massimo con Roberto Cominati al piano e l’orchestra del Teatro Massimo diretta da Gabriele Ferro. Saranno eseguite: "Pavane pour une infante défunte", "Concerto in sol per pianoforte e orchestra", "Ma mère l’Oye, suite" e "Boléro". Biglietti da € 10.00 a € 25.00 acquistabili online o alla biglietteria del Teatro Massimo (dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 18.00 e nei giorni di spettacolo da un’ora prima dell’inizio) oppure telefonicamente, chiamando il call center al numero 091 8486000 tutti i giorni dalle 9 alle 20.

Giovedì 7 dicembre alle 21.00 The Heron Temple live al Garibaldi Books & Records (piazza Cattolica, 1). Il progetto The Heron Temple (in italiano sommariamente traducibile “Il Tempio dell’Airone”) nasce ufficialmente un anno fa e vanta sin dall’inizio idee chiare: unire la passione per il soul/blues/rock del passato con la più moderna elettronica. Le chitarre elettriche ed il suono del Rhode si fondono a drum machine, synth e loopstation, creando un’amalga del tutto personale, in cui trovano posto anche strumenti meno scontati in questo contesto, come l’armonica ed il piano. I The Heron Temple sono Valerio Panzavecchia e Vincent Hank.

Giovedì 7 dicembre alle 21.30 Giuseppe Urso (batteria), Valerio Rizzo (pianoforte), Stefano India in concerto da Bocum Mixology (via dei Cassari, 6). Il repertorio del trio fonde la grande tradizione italiana melodica con arrangiamenti inediti e qualche originals. Informazioni e prenotazioni: 091 6119159/091 332009.

Giovedì 7 dicembre alle 22.00 rock n’roll e rockabilly con i The Tartamellas al Mod Cafè (via Bara all’Olivella, 61). Il trio è formato da Giuseppe Tartamella alla voce e chitarra, Manuel Bellone al contrabbasso e voce, Andrea Requirez alla batteria e voce. Ingresso libero.

Venerdì 8 dicembre alle 22.00 musica pop del panorama italiano e internazionale al Santa Cecilia Pub & Bistrot (via Divisi, 5), nuovo locale accanto Piazza Rivoluzione, con il duo voce e chitarra di Elena Lo Piccolo e Mauro Caspanello, due giovani artisti della scena musicale palermitana. Il concerto segue all’aperitivo “borbonico” (a partire dalle 20.30) con prodotti tipici della cucina napoletana e all’aperitivo classico con prodotti di qualità quali salumi e formaggi DOC. Info: tel. 388 9904637.

Sabato 9 dicembre alle 21.00 (replica domenica 10 alle 17.30) la Nona Sinfonia di Mahler al Teatro Politeama con il M° Oleg Caetani a dirigere l’Orchestra Sinfonica Siciliana. La "Sinfonia n. 9 in Re maggiore" di Gustav Mahler, composta fra il 1909 ed il 1910, è suddivisa nei tradizionali quattro movimenti ed è l'ultima sinfonia che Mahler riuscì a terminare, dato che il lavoro sulla successiva decima sinfonia fu interrotto dalla sua morte. Nato a Losanna, Oleg Caetani ha studiato con Nadia Boulanger, che è stata la prima persona a riconoscere il suo  talento.  Al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, ha studiato direzione d'orchestra con Franco Ferrara e composizione con Irma Ravinale. Ha debuttato all'età di 17 anni con una produzione di “Il combattimento di Tancredi” e “Clorinda” di Claudio Monteverdi.

Sabato 9 dicembre alle 21.00 primo appuntamento della nuova rassegna “Voci e suoni nel giardino d’inverno” a Villa Pottino (via Notarbartolo, 28/A) con il Trio Pi Prio. La formazione, composta da Daniela Mollica (tamburi, chitarra, marranzano e voce), Laura Mollica (fisarmonica e voce), Germana Salone (voce, castagnette, mezzaluna) eseguirà musica tradizionale mediterranea. Ingresso € 12.00 (aperitivo, spettacolo e tesseramento obbligatorio). Tesseramento e abbonamento intero € 35.00. Aperitivo e spettacolo per i tesserati € 10.00. Informazioni e prenotazioni: 329 3559325, 339 1852655, 333 2188325. Domenica 10 dicembre alle 18.30 secondo appuntamento con la musica folk de Le Matrioske.

Sabato 9 dicembre alle 21.15 concerto di sitar indiano, bağlama turco e percussioni “La strada. L’Oriente. Il cielo” nella chiesa di Santa Maria del Peliere (piazzetta Angelini, 1) a cura dell’associazione Amici dei Musei Siciliani. Ispirato dalle narrazioni dei viaggiatori medievali che attraversarono l’Oriente, il trio composto da Ricky Ragusa (sitar indiano), Ferdinando Dante (percussioni) e Davide Lopes (bağlama) ripercorre le diverse tappe di un itinerario sonoro in cui si scontrano e si fondono esperienze culturali diverse. La strada e il cielo sono per il viandante le poche se non uniche costanti in un continuo mutare di paesaggi, odori e suoni. Ingresso: € 4.00. Info: 327 3807578, 327 407588

Sabato 9 dicembre alle 21.30 “Groove in the air” con Sergio Munafò alla chitarra, Massimo Merighi all’organo, Antonino Anastasi alla batteria al Gulù ristorante lounge bar (Piazza Marina, 24). Serata degustazione cous cous di pesce, di carne e vegetale con un calice di vino e antipasto siciliano (€ 18.00). Parcheggio presso il Carrefour (salita Partanna, vicino il ristorante) con prime due ore offerte da Gulù. A seguire, dopo la degustazione, alle ore 21.30 il concerto. I primi 25 prenotati avranno diritto al posto a sedere di fronte gli artisti. Per info e prenotazioni: 091 336678 e 388 8251142.

Sabato 9 dicembre alle 22.00 Sara Cammalleri Brasilian Quartet da Forme D’Arte Isola di Cibo e Cultura per la 3° edizione del Saturday Night Jazz Fever. La formazione vede sul palco: Sara Cammalleri (voce), Giuseppe Preiti (pianoforte), Bino Cangemi (contrabbasso), Fabrizio Pezzino (batteria). Dalle 20.30 alle 21.30 cena a buffet € 15.00 incluso una consumazione. Info: 347 5535046

Domenica 10 dicembre alle 21.00 secondo appuntamento della rassegna invernale “Amare Chopin” di Palermo Classica, con il pianista giapponese Haruka Kuroiwa, in concerto nell’ex chiesa di S. Mattia ai Crociferi (via Torremuzza, 28). 1° premio al Padova International Competition, finora ha registrato due CD “Inspired to/from Bach” e “Legacy”, pubblicati dalla label ALTUS E King-International. In programma: variazioni su “Là ci darem la mano”. Abbonamenti: "Green" (€ 46.00, quattro concerti), "Blue" (€ 81.00, 8 concerti), "Orange" (€ 104.00, 12 concerti) e "Red" (€ 120,50, l’intera rassegna di 15 appuntamenti). Fuori programma, il 24 e 25 febbraio, i due concerti di Ivo Pogorelich (€ 15.00 > € 34.00). Novità di quest’anno, la possibilità di prenotare l'abbonamento e riceverlo direttamente a casa. Info nella nuova sede di Palermo Classica, via Paolo Paternostro, 94 (tel. 091 7740969/091 7740968)

Domenica 10 novembre alle 22.00 il Lato B (via Mariano Stabile, 122) ospita la prima jam session con Simona Trentacoste e il suo quartet formato da tre giovani promesse del jazz siciliano: Valerio Rizzo al pianoforte, Fulvio Buccafusco al contrabbasso, Luca Trentacoste alla batteria. Info: 335 8453321.

Domenica 10 dicembre alle 22.15 Lello Analfino in concerto al Siciliano (via Orologio, 37). Il frontman dei Tinturia, torna ad esibirsi nello storico locale palermitano, dove lo scorso anno ha diretto, riscuotendo un grandissimo successo, la rassegna musicale “Il Siciliano d’autore”. Con lui, i suoi compagni di sempre: Lino Costa alla chitarra, Giampiero Risico al sax e Francesco Prestigiacomo alla batteria. Ingresso gratuito.