Live Sicilia

PALAZZO DEI NORMANNI

Se consulenti fa rima con parenti
C'è la compagna di Musumeci Jr


ars fidanzata figlio musumeci, ars nuora musumeci, consulenti ars, consulenti ars parenti, figlia ivano culella, francesca firetto carlino, giuseppe d'orsi, ivano culella figlia, manuela pellegrino, marco zambuto agrigento, marta culella, marzia la russa moglie zambuto, marzia la russa zambuto, musumeci nuora ars, nuora di musumeci all'ars, nuora di musumeci ars, nuora musumeci ars, parenti consulenti ars, parenti di tra i consulenti ars, segreteria particolare miccichè

Musumeci: "Non raccomando nessuno: ho figli disoccupati". Nella segreteria di Miccichè tre "figli d'arte" e la moglie dell'ex Pd Zambuto.


PALERMO - C'è anche la "nuora" di Nello Musumeci tra i consulenti esterni chiamati all'Ars. Il nome è tra quelli pubblicati sul sito dell'Assemblea regionale siciliana: si tratta di
Francesca Firetto Carlino, compagna di Salvo Musumeci, figlio del governatore. È entrata a far parte dello staff del presidente del Collegio dei questori Giorgio Assenza, deputato di Diventerà Bellissima, il movimento del presidente della Regione. Dall'8 febbraio scorso si occupa di attività di segreteria con un compenso di 1.350 euro lordi mensili e il contratto scadrà il 31 dicembre 2018.

"Non mi sono mai occupato e non mi occupo - spiega il governatore - dei collaboratori scelti dai deputati. Per quanto mi riguarda, so solo che i miei figli sono ancora disoccupati, perché il papà non li ha mai raccomandati. Questa è sempre stata la mia condotta".

Nell'Ars immobile, intanto impantanata nella sessione di Bilancio, con i testi finanziari ancora non incardinati, sono 34 i consulenti esterni che sono stati scelti per chiamata diretta dagli organi dell'Ars.

Tre figli d'arte si trovano nella segreteria particolare del presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè. C'è Manuela Pellegrino, figlia di Bartolo Pellegrino, assessore ed ex vicepresidente della Regione nella giunta Cuffaro. Manuela Pellegrino fa parte della segreteria particolare del presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè, con un contratto che ha avuto inizio il 22 dicembre 2017, poco dopo l'insediamento, e si concluderà il 31 dicembre 2018. Il compenso è di 1.661,55 euro lordi mensili. Stesso contratto, con uguale durata e uguale compenso, per Giuseppe D'Orsi, figlio di Eugenio D'Orsi, ex presidente della Provincia di Agrigento coinvolto di recente nell'inchiesta agrigentina su Girgenti Acque. Sempre in Torre Pisana, Marta Culella. Candidata alle scorse Comunali di Palermo con i "Coraggiosi" di Fabrizio Ferrandelli , è figlia di Ivano Culella, funzionario della Motorizzazione ed ex consigliere provinciale di Forza Italia. Il suo contratto non ha scadenza, durerà, salvo revoche, fino alla fine del mandato di Miccichè, con un compenso di 1.654,42 euro lordi mensili.

Infine, sempre nella segreteria di Miccichè, c'è Marzia La Russa, moglie di Marco Zambuto, ex presidente regionale del Pd e già sindaco di Agrigento, oggi di nuovo vicino a Forza Italia. Il suo contratto per attività di segreteria, dall’1 gennaio 2018 fino al 31 dicembre 2018, è retribuito con 1.654,42 euro lordi mensili.