Live Sicilia

Siracusa

Italia: “Immigrazione?
L'ospite è sacro”


Francesco Italia, italia siracusa immigrazione, siracusa italia sindaco, Siracusa, Politica

L'intervista al sindaco sul nuovo numero di I love Sicilia.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - “Manca la capacità di fare squadra. Anche a causa di questo 'sistema Siracusa' che ha creato grosse fratture in città. È mancata fin qui un'idea. C'è una 'sindrome della putìa', come la chiamo io, che dobbiamo superare. Dobbiamo imparare a valorizzare le risorse di tutti e pacificare un ambente fortemente litigioso. Per esempio dobbiamo imparare a parlarci senza farlo attraverso i giornali”.
Così Francesco Italia, sindaco di Siracusa, parla della sua città intervistato sul nuovo numero del mensile I love Sicilia, da ieri in edicola. Nell'intervista, tra pubblico e privato, Italia tocca anche il tema dell'immigrazione: “Non bisogna dare i diritti per scontati. Non lo sono. E lo vediamo tutti i giorni, soprattutto in questi tempi in cui sembra che il problema dell'Italia sia l'immigrazione. Le nostre tradizioni, e io sono profondamente legato alle mie radici cristiane, ci insegnano che l'ospite è sacro”. Oltre a Italia, sul nuovo numero di I love Sicilia le interviste ai "nuovi sindaci" Pogliese, De Luca, Tranchida e Cassì.